Calcio C, Teramo tra mercato e bocche cucite: ma Martignago…

TERAMO – Se le voci di mercato in seno al Teramo Calcio sono spesso frutto di notizie che rimbalzano dal “nazionale”, magari anche spinte dai procuratori, è evidente che di movimenti concreti non ce ne siano, anzi difficilmente ce ne saranno.

Persino il ventilato trasferimento di Riccardo Martignago non è più così acclarato, tant’è che in sua vece sarebbe arrivato, dal Padova, Benjamin Mokulu, poi lasciato libero dalla società biancorossa (in direzione Ravenna – ndr), proprio per i tentennamenti della Feralpi Salò, la più interessata all’attaccante esterno.

Franco Iachini, nel pre-mercato di gennaio, dichiarò che sarebbe stato ingaggiato il solo terzino, puntualmente arrivato: da allora ad oggi, i 9 punti conquistati sui 12 disponibili, hanno fatto il resto. In fondo un’impellenza assoluta d’ottimizzare l’organico non ce n’è, al pari di poter credere di riuscire a stravolgere, in meglio, l’attuale classifica.

Aggiungiamo anche che, questa, è una società pronta a “chiudere le porte in faccia” a chicchessia, tra coloro che dovessero aver pensato d’arrivare all’ultimo giorno di mercato, per confezionare il cosiddetto “affare” dell’ultim’ora. In poche parole, oggi, o domani al massimo, o non più, per questa stagione.

E’ per questi motivi che non diamo più per scontato il trasferimento di Riccardo Martignago.

Read Previous

Roseto, partono le potature sulle palme del lungomare

Read Next

Giulianova, il Consigliere Comunale Paolo Giorgini è il nuovo delegato del Comune al B.I.M.