TERAMO, INFERMIERI E NON VEDENTI A TAVOLA INSIEME NELLA “CENA AL BUIO”

TERAMO – Mercoledì 24 ottobre, presso il ristorante Strabacco di Teramo, si è svolta la prima “Cena al buio” organizzata dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Teramo, in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e la Società ASD Teramo Non Vedenti.

La cena, come nella migliore tradizione del genere, si è svolta totalmente al buio per mettere tutti sullo stesso piano, vedenti e non, in modo da ridurre le distanze (psicologiche e relazionali) da chi non possiede il bene prezioso della vista. I numerosi partecipanti hanno avuto modo di vivere per una sera le esperienze e la quotidianità delle persone che non vedono ma che, proprio a causa di questa condizione, hanno potenziato altri sensi. La finalità dell’Ordine degli infermieri teramano è stata quella di avvicinare empaticamente le persone intervenute ai portatrici di una disabilità visiva. In questo modo l’Ordine professionale ha ottemperato ancora una volta alla sua missione: essere al servizio e sempre al fianco dei cittadini.

La serata, fortemente voluta dal Direttivo dell’OPI ed in particolare dal consigliere Francesco Visciotti che si è speso molto nell’organizzazione, ha avuto anche una finalità benefica: il ricavato sarà devoluto all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Teramo e all’ASD Teramo Non Vedenti.

Read Previous

FOTO E VIDEO | CASTEL CASTAGNA, INCIDENTE MORTALE IN CAMPAGNA: VITTIMA UN AGRICOLTORE DI 59 ANNI

Read Next

TERAMO, STAR BENE: ASSOCIAZIONI E PRODUTTORI CHIEDONO POLITICHE SOSTENIBILI PER VALORIZZARE IL TERRITORIO