Giulianova, fermato per un incidente stradale rivela il nome del pusher e lo fa arrestare

GIULIANOVA – Nella scorsa notte una pattuglia del Distaccamento di Polizia Stradale di Giulianova è intervenuta in via per Mosciano, a seguito di incidente stradale autonomo con feriti in cui era rimasta coinvolta un’autovettura con due persone a bordo.
Durante i rilievi e soccorsi, gli Agenti hanno rinvenuto all’interno dell’abitacolo del mezzo, e precisamente nel tunnel centrale posto tra i due sedili anteriori, una busta di plastica termo sigillata contenente sostanza stupefacente erbosa di colore verde, risultata essere poi “marijuana” per un peso di gr. 63.
La sostanza è stata sequestrata a carico del conducente dell’auto, D.V.D., ventitreenne di Giulianova, che è stato deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio.
Il suddetto, a spontanee dichiarazioni, riferiva agli Agenti di aver acquistato la droga la notte precedente da un suo conoscente a Mosciano Sant’Angelo, al prezzo di euro 550. Inoltre, precisava che da tempo si riforniva dal predetto. Pertanto, a seguito di ulteriori approfondimenti, alle ore 11.00 odierne, i poliziotti si sono recati a Mosciano S.Angelo presso l’abitazione di M.O., ventiquattrenne, per procedere alla compiuta
identificazione dello stesso a seguito dei fatti avvenuti la notte precedente.
Il suddetto, improvvisamente, ha iniziato ad agitarsi senza prestare attenzione agli Agenti, i quali insospettiti da tale atteggiamento nervoso, hanno effettuato una perquisizione personale e domiciliare che ha consentito di rinvenire all’interno della sua camera da letto, due barattoli in vetro contenenti rispettivamente gr. 30 e gr. 40 di marijuana, uno dei quali ben occultato all’interno dell’armadio in mezzo ad un piumino e l’altro in un cassetto del comodino unitamente a due bilancini di precisione funzionanti ed intrisi della stessa sostanza stupefacente rinvenuta, un coltello a chiusura a scatto e varie buste di plastica di piccole e medie dimensioni.
Infine, all’interno di un barattolo poggiato su un mobile, è stata rinvenuta una somma di denaro di euro 370. Il tutto è stato posto sotto sequestro per gli accertamenti di polizia giudiziaria.
M.O. è stato così tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, posto a disposizione della Procura, è attualmente in attesa di convalida.

Read Previous

Giulianova, la tragica storia d’amore in un atto di morte del 1945

Read Next

Turismo, Bocchino (Lega): 19 milioni a fondo perduto ad imprese e partite iva abruzzesi