Alba Adriatica, beccato mentre ruba prosciutti e salumi in un ristorante: 32enne ai domiciliari

ALBA ADRIATICA È stato colto con le mani in pasta, all’interno della dispensa di un noto ristorante di Alba Adriatica, della zona Villa Fiore, ove si era introdotto dopo aver forzato la porta laterale dell’attività commerciale, per cui questa mattina I. M. A. 32enne, nullafacente, di Alba Adriatica, dovrà rispondere innanzi al Giudice di Teramo per l’accusa di furto aggravato.

L’uomo, come detto, si era introdotto all’interno del Ristorante ed aveva guadagnato la dispensa dove stava stipando nelle buste: carne, un prosciutto, alcuni salumi, salmoni affumicati, etc., ma la sortita gli è andata male perché nel frattempo è scattato l’allarme che ha avvisato la centrale della vigilanza privata “La Vigilantes Group” e la proprietà, che dopo essere accorsi sul luogo hanno chiamato il 112. Sul posto è intervenuta subito una pattuglia dei Carabinieri del N.O.RM. di Alba Adriatica che nel corso del sopralluogo hanno beccato il ladro. A quel punto l’uomo è stato condotto in caserma e dopo la redazione degli atti è stato messo, come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Teramo di turno, agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza per direttissima prevista per la tarda mattinata odierna. L’intera refurtiva è stata restituita alla titolare dell’esercizio pubblico.

Read Previous

Regionali, la soddisfazione di Stefania Pezzopane: “Siamo i primi e si riparte”

Read Next

Giornata della Memoria, il discorso del Sindaco D’Alberto: no all’indifferenza, sì alla diversità | VIDEO