BLACK OUT ASL, SITUAZIONE RIMANE CRITICA: TECNICI DI MEZZA ITALIA AL LAVORO. LA DIREZIONE INVITA GLI UTENTI A CHIAMARE URP

cgil

TERAMO – Continuano i problemi al sistema informatico della Asl di Teramo. Il black out registratosi da giovedì alle ore 12:00 permane ancora oggi: un danno serio, che ha procurato le rotture di tre dischi che contenevano l’intero sistema-dati aziendale. Attualmente stanno lavorando i tecnici di diverse ditte esterne di mezza Italia (tra queste anche la Oracle), per cercare di far ripartire l’hardware. Le situazioni più problematiche si riflettono per gli utenti al Cup e al Laboratorio Analisi, dove le stesse sono bloccate, se non urgenti. Tutto è trascritto a mano, con i ritardi immaginabili, se si pensa alla mole di lavoro del Pronto Soccorso.

Ecco il comunicato stampa della Direzione Generale della ASL:

“​In merito alla gestione informatica dei servizi della ASL di Teramo, siamo purtroppo costretti a segnalare che la situazione permane critica. Sempre sperando che la situazione si normalizzi nella mattinata di domani, invitiamo gli utenti a telefonare all’URP, prima di recarsi agli sportelli, in modo da verificare il ripristino del servizio”.

Read Previous

BASKET B, TERAMO CADE IN CASA CONTRO SENIGALLIA (60-78)

Read Next

BASKET, SORRIDE SOLO IL ROSETO: PESSIMA DOMENICA PER LA SERIE CADETTA