BASKET, SORRIDE SOLO IL ROSETO: PESSIMA DOMENICA PER LA SERIE CADETTA

E’ ancora un bilancio in negativo per la palla a spicchi teramana. Vince, in A2, solo il Roseto Sharks dopo una settimana travagliata. Ma lo fa bene, contro Cento, al Pala Maggetti, ribaltando anche il doppio confronto, 75-50 con una super prova difensiva. Due punti che sono di vitale importanza perchè respingono gli assalti degli estensi e lasciano Ferrara, ora ultima, a meno 4. Quattro giocatori in doppia cifra per i biancazzurri, Person (21), capitan Pierich (17), Sherrod (16) e Akele (13).

Nella serie cadetta è stata la giornata dei poteva essere ma non è stato. Sulla carta, in casa, le tre teramane potevano vincere ed invece hanno perso aggravando la propria situazione di classifica. L’Adriatica Press Teramo, nonostante gli innesti di Canelo e Sebrek, nulla ha potuto contro Senigallia che ha dimostrato tutto il suo valore fin quando tira con percentuali mostruose: 60-78 con Maggiotto (27) e Gurini (24) immarcabili per la difesa teramana.

L’Etomilu Giulianova, al Pala Castrum, perde contro Porto Sant’Elpidio, terzo ko di fila (59-66) con basse percentuali ed un’infermeria che non accenna a svuotarsi, Ferraro si è fermato nel corso del secondo quarto.

Al Pala Borgognoni, il Globo Campli ci è andato ad un passo così. 68-70 contro Catanzaro con i farnesi, bene Vona (13), che, con Pekovic, prima a 5 secondi dalla fine e con Milosevic, poi, a tre secondi, hanno vanificato la possibilità di vincere o portare la gara quanto meno al supplementare. Il montenegrino, poi, ha fallito i tiri liberi un attimo prima della sirena finale.

 

Read Previous

BLACK OUT ASL, SITUAZIONE RIMANE CRITICA: TECNICI DI MEZZA ITALIA AL LAVORO. LA DIREZIONE INVITA GLI UTENTI A CHIAMARE URP

Read Next

REGIONALI, MERCOLEDÌ INAUGURAZIONE SEDE ELETTORALE DI MARISA DI PIETRO (AVANTI ABRUZZO) CON GIOVANNI LEGNINI