CASTELLALTO – C’è un altro caso positivo che la ASL mi ha comunicato poco fa di contagio da Covid19 nel nostro territorio. Salgono a 12 i numeri dei casi totali al momento a Castellalto, a cui va tutta la vicinanza e il sostegno dell’intera comunità.

Sono state adottate misure restrittive di chiusura al pubblico degli uffici comunali e degli uffici scolastici, che rimarranno a disposizione della cittadinanza e delle aziende in modalità a distanza e salvo casi specifici verranno fissati appuntamenti in presenza.

Sulla scorta del nuovo DPCM del 24 ottobre sono state introdotte altre limitazioni, di cui si pubblicherà un sunto a stretto giro.

La nuova situazione che si è venuta a verificare impone attenzione da parte di tutti, in primis delle istituzioni, che devono garantire un costante impegno nel facilitare, in uno stato di difficoltà come questo attuale, la vita di tutti i giorni dei cittadini.

Bene la dichiarazione del governo che accrediterà delle provvidenze economiche a favore delle attività economiche, che hanno avuto delle limitazioni, e come sindaco chiedo che si faccia in fretta evitando tempi lunghi.

Il nuovo mini lockdown, imposto con decreto, spero porti nel breve ad abbassare la curva dei contagi e ha far respirare il sistema sanitario nazionale. I dati complessivi nazionali di oggi sembrano dare qualche piccolo segnale di respiro, 17.012 in tutta Italia, in Abruzzo ancora tanti 348, così come in provincia di Teramo 74.

Governare significa assumersi responsabilità, forse mai state così pesanti come quelle attuali, con un fenomeno da gestire come la pandemia da Corona Virus, mai verificatosi fino ad oggi.

Adesso è il momento di stringere i denti e andare avanti, perché non abbiamo altra strada da percorrere, mantenendo la massima unità possibile e stabilendo tra tutti noi un patto di fiducia importante e forse mai stato così necessario e straordinario, in cui l’uno è responsabile dell’altro.

Il Sindaco
Vincenzo Di Marco