TERAMO – Roberto Marini chiude i “Concerti d’Organo 2020” della Riccitelli Ultimo e attesissimo appuntamento de “I Concerti d’Organo
organizzati dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” di Teramo con Roberto Marini, che ne è anche il curatore, lunedì 28 settembre alle ore 21 nella Basilica Cattedrale della nostra città.
Organista dalle grandi qualità virtuosistiche e musicali, raffinato interprete del repertorio romantico, tardo romantico e moderno, Roberto Marini è considerato dalla critica “uno dei più grandi organisti dell’epoca presente” (Amadeus 2020). La critica lo definisce: interprete carismatico e dalle formidabili capacità tecniche, virtuoso insigne e musicista raffinatissimo, musicalissimo, romantico e passionale, maestro dell’arte della registrazione, un vero e proprio talento naturale e uno dei più importanti interpreti di Max Reger.
Debutta giovanissimo con le più celebri composizioni di J. S. Bach, divenendo allievo del grande organista italiano F. Germani. Si diploma in organo con il massimo dei voti. Nel 1994 ottiene il prestigioso I premio di Virtuosité d’organo al Conservatorio di Ginevra sotto la guida del M° L. Rogg laureandosi, a contempo, in Giurisprudenza. Da anni svolge un’intensa attività concertistica, con grande successo di critica e di pubblico, che lo porta ad esibirsi nei più importanti Festivals in Italia e all’estero. E’ direttore artistico di Festivals Internazionali d’organo e direttore del segretariato organisti dell’Associazione Italiana Santa Cecilia. È organista titolare della Cattedrale di Teramo, docente d’organo al Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma, titolare della cattedra di organo e canto gregoriano al Conservatorio di Pescara. Imponente la sua
discografia e unanime il riconoscimento dalla stampa internazionale. Ha effettuato registrazioni per la Radio Vaticana, per la RAI- Radio Televisione Italiana, ARD tedesca, RTVE spagnola. I suoi concerti e incisioni vengono regolarmente trasmessi da radio italiane ed estere.
“A conclusione di questa nuova edizione – ha dichiarato la presidente della Riccitelli Alessandra Striglioni ne’ Tori – possiamo parlare di bilancio assolutamente positivo. Il pubblico è stato presente e numeroso a ognuno degli appuntamenti in calendario con un gradimento considerevole, come testimoniato dalle dichiarazioni entusiastiche che ci sono state riportate. Ormai non parliamo più di manifestazione di nicchia ma di un momento altissimo nell’ambito dell’interpretazione organistica internazionale che proprio qui a Teramo costituisce un vero punto di riferimento. Grazie a Roberto Marini, al Vescovo di Teramo Monsignor Leuzzi e a Don Aldino, parroco della Cattedrale, che
insieme a noi hanno reso possibile lo svolgimento di questa importante manifestazione nel migliore dei modi”.
Per il concerto di chiusura, che sarà al contempo occasione di presentazione del CD “Flor Peeters, organ music” dedicato alla memoria del compianto Alcide Tomassini, Roberto Marini eseguirà la Sonata eroica op. 94 di Jongen, Preludio e Fuga in la min. BWV 543 di J.S. Bach, tre capolavori di Peeters, Toccata, fuga e inno su Ave Maris Stella op. 28, Aria op. 51 e Rapsodia fiamminga op. 37.
Ingresso libero ma, in ottemperanza alle norme di contenimento da rischio Covid-19, posti su prenotazione, controlli della temperatura e autocertificazione in entrata, per cui si consiglia l’arrivo con adeguato anticipo.
Info e prenotazioni su www.primoriccitelli.it, info@primoriccitelli.it e, naturalmente pagina Facebook e Instagram della Riccitelli – Ufficio Stampa Riccitelli