TERAMO – Contrada Carapollo: da sempre una lunghissima discarica a cielo aperto sotto gli occhi indifferenti di tutti.  A segnalare di nuovo la situazione Massimiliano Simonella, del Comitato di Quartiere Villa Pavone. “Nessuna civiltà, certo ma neanche nessun controllo e nessun intervento. Eppure potrebbe essere una grande risorsa per questa città. Immaginate un bel ponte che attraversa il fiume, verde curato e strada asfaltata, una ciclabile che si ricongiunge al parco fluviale, aree attrezzate…possibile che non interessi a nessuno? Perché?“.