SILVI – Alessia Losacco è subentrata, nel Consiglio Comunale di Silvi, a Maurizio Flagella, consigliere comunale dimissionario eletto nella lista di Forza Italia. La surroga è stata votata all’unanimità. 26 anni, manager e amministratrice di una società che si occupa di tecnologie innovative per la produzione della green energy, la Losacco avrà anche l’incarico di capogruppo.

“Sono davvero felice – ha detto la consigliera Beta Costantini – per il fatto che un’altra donna, la sesta, entra a far parte della quota rosa in consiglio comunale. Sono certa che saprà dare il suo contributo di entusiasmo e di freschezza giovanile che si sposa magnificamente con la sua esperienza lavorativa come manager di un’azienda che si occupa di innovazioni tecnologiche”.

“Quello che ho assunto questa sera – ha detto la neo consigliera Losacco – è un impegno importante di grande responsabilità che, in qualche modo, cambierà la mia vita, almeno sotto il profilo dell’impegno sociale e politico. Ce la metterò tutta per dimostrare di essere all’altezza di questo compito che mi è stato assegnato prima di tutto dai miei elettori e poi dai colleghi consiglieri comunali”.

Il Consiglio comunale, tra le varie mozioni, ha approvato la proposta di rimandare fino a dicembre l’assunzione del provvedimento di revoca della licenza amministrativa agli esercenti eventualmente morosi. E’ stata anche condivisa e accolta la proposta del gruppo M5S sulla possibilità di concedere l’uso di uno specchio di mare a privati per l’installazione di giochi acquatici.

Infine, l’assemblea ha convenuto sulla urgenza di sollecitare l’Amministrazione provinciale a mettere mano alla bretella che dalla SS 553 si innesta sulla strada provinciale 29b che collega l’arteria per Atri al Borgo antico di Silvi Paese.

“Ho già inviato – ha detto il sindaco Andrea Scordella – una lettera al presidente della Provincia Di Bonaventura e al consigliere delegato alla viabilità Di Lorenzo nella quale ho chiesto a nome di tutto il Consiglio comunale un intervento urgente e risolutivo sulla bretella di collegamento della SS 553 alla sp 29b, che presenta una situazione di precarietà e di pericolo per la sicurezza. Sono certo – ha aggiunto il sindaco Scordella – che la nostra richiesta avrà nel più breve tempo possibile una risposta positiva da parte della Provincia”.