Breaking News :

Tortoreto, su Notte Rosa critiche infondate: il bilancio di Amministrazione e Associazioni

TORTORETO – Alla luce di alcune critiche infondate mosse alla organizzazione della 5^ edizione della Notte Rosa dei Bambini, l’Amministrazione Comunale, l’Associazione Albergatori e l’Associazione Balneator intendono fare alcune precisazioni, ad onor del vero. L’obiettivo di questa edizione era esattamente quello di distribuire i flussi di pubblico non solo nella zona centrale, già sede di molti eventi durante l’Estate. Si è deciso quindi, in totale accordo tra i tre partners, di ritornare alla formula originaria ed all’obiettivo principale: rendere l’intera passeggiata un allegro paese dei balocchi. Per l’anno 2019, l’unica proposta per l’organizzazione della serata era pervenuta dalla Associazione Balneator la quale non ha ritenuto sufficiente il contributo che l’Amministrazione Comunale aveva deciso di stanziare. Pur con questa divergenza di vedute, i tre soggetti partners si sono seduti attorno ad un tavolo al fine di realizzare l’evento nel migliore dei modi, con i fondi messi a disposizione. Nello specifico, l’Amministrazione Comunale ha stanziato 11.000€ provenienti non dalle tasche dei cittadini bensì dalla imposta di soggiorno, e le due associazioni rispettivamente un contributo di 3.000€, per un ammontare totale omologo a quello delle edizioni precedenti. In totale accordo è stato perciò deciso di affidare l’organizzazione della serata ai soggetti responsabili degli spettacoli della 4^ edizione, supportati poi dal coordinamento di Alessandro Falcone, già responsabile logistico delle attrazioni presenti sul lungomare nella passata edizione. Giova precisare che solo due intrattenimenti indicati nella brochure erano assenti: Favolandia, per motivi personali, ed E.T. della Consulta Giovanile per problemi di carattere logistico degli organizzatori dell’evento.

Dallo stabilimento Murena allo stabilimento Punto G erano presenti le seguenti attrazioni su spazi pubblici: L’inglese divertente; il laboratorio del riciclo a cura dell’Asilo Nido Sirena; l’Associazione GACI; l’Avis con Lisciani Giochi; Dog agility, dog dance e sfilata canina; il canta ballo; Splash into summer; l’animazione la casa dei sogni.
Dallo stabilimento Marconi, in direzione Nord, erano presenti le seguenti attrazioni su spazi pubblici: spettacolo di ginnastica ritmica; Progetto ICARO della Polizia di Stato e percorso PISSTA; Il giardino dello sport con il Circolo Tennis di Tortoreto, Pugilistica Tortoreto ASD, Tortoreto Rugby Club, ASD Kong Fu, Adriatico Team, e Viva Volley Tortoreto non prevista ed aggiunta a seguito della realizzazione della brochure; Pattinaggio artistico con la campionessa Debora Sbei; i volontari della Croce Rossa Italiana; il magico castello incantato gonfiabile; Renatas Salichovas che si è esibito con grande successo; Legnogiocando di Ludobus che quest’anno era presente in 3 diverse postazioni “nei pressi dello chalet Oasi, tra il Magnolia e il Conchiglia e dopo rotonda Monti”; gli Steampunk e persino una attrazione non prevista ed aggiunta successivamente alla realizzazione della brochure: il Magico Mondo di Pinocchio realizzato a mano da Giancarlo Bucci. A queste, naturalmente si aggiungevano le attrazioni nelle concessioni private.
La serata è stata animata poi da trampolieri e mascotte itineranti, come da programma.

Il punto vendita magliette notte rosa è stato riposizionato presso l’attività commerciale Nautica Merlino, come chiaramente spiegato ai visitatori presso l’Info Point turistico, gestito puntualmente dall’Associazione albergatori e regolarmente aperto durante la serata, tranne per una dovuta pausa cena della addetta.

In conclusione, i tre organizzatori dell’evento si ritengono soddisfatti della riuscita della serata: le presenze sono state confermate, se non addirittura aumentate, nonostante la scelta di non ospitare un grande nome come spettacolo conclusivo. Si intende perciò ringraziare vivamente tutti coloro che costruttivamente hanno collaborato a vario titolo alla realizzazione di questa bellissima serata di festa. L’obiettivo è stato centrato data la grandissima presenza di persone in tutto il tratto del lungomare Sirena coinvolto. Consci che si possa sempre migliorare, i partners dell’evento sono pienamente disponibili ad accettare critiche costruttive per il continuo potenziamento dell’evento, nel solco della formula originaria, alla quale con questa edizione si è tornati. Al contrario, non si intende dare adito ad inutili strumentalizzazioni basate su fatti non veri.

L’Amministrazione Comunale
L’Associazione BalneaTor
L’Associazione Albergatori di Tortoreto

Read Previous

Ponte sul Vomano, Sindaci Castellalto e Cellino chiedono tavolo urgente: a rischio finanziamento

Read Next

Teramo Nostra, la statua della Madonna delle Grazie alla Casa di Riposo De Benedictis