Coranavirus, la Lega contro D’Alberto: la sanità teramana non necessita di un Commissario

TERAMO – In una nota,i consiglieri regionali del gruppo Lega-Salvini Premier, Emiliano Di Matteo, Toni Di Gianvittorio e Pietro Quaresimale intervengono sulle recenti dichiarazioni del sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto.
“La sanità teramana dispone già di medici, tecnici, infermieri e di personale amministrativo di prima scelta e non necessita di task force o manager estranei al territorio per fronteggiare la criticità della pandemia in itinere; il lavoro che sta svolgendo la Asl è encomiabile, con spirito di abnegazione, competenza e sacrificio per fronteggiare la drammatica emergenza che viviamo.
In questo contesto, forse, sarebbe preferibile un lavoro di squadra nazionale, regionale e locale alla comunicazione massiccia e poco in linea con le risposte che, giustamente, pretendono i cittadini. In questa direzione , il prossimo primo aprile la Lega Abruzzo attiverà la cabina di regia regionale  con il concorso delle forze di opposizione per tracciare la linea madre di un impegno corale della politica e delle istituzioni per tamponare la drammatica situazione economico-sociale che ci coinvolge tutti in prima persona.Invitiamo anche la Provincia di Teramo a far parte della cabina di regia ,in chiave cittadina/provinciale ,mettendo da parte personalismi e propagande varie; ci saranno tempi e modi per verificare le responsabilità a vari livelli, a pandemia archiviata”.

 

Read Previous

Coronavirus, donazione di due respiratori all’ospedale di Giulianova

Read Next

Bellante, riaprono gli uffici postali del capoluogo da lunedí: ecco giorni e orari per il ritiro delle pensioni