Coronavirus, 27 nuovi casi positivi a Teramo: complessivamente sono 47, i ricoverati sono 7

TERAMO . Amici, anche a chi parla di polemiche, anche a chi parla di strumentalizzazioni, sulla base dei dati che la ASL ha trasmesso oggi, sono in grado di comunicare, in questo momento, che i nuovi casi positivi riscontrati, solo nella data odierna, nel territorio comunale sono 27.

Come avevamo previsto, purtroppo, tali nuovi contagi sono tutti derivanti dai tamponi effettuati in forma spinta al personale medico, infermieristico e sanitario, nonché ai pazienti dei reparti interessati dal contagio e comunicati a mezzo stampa dall’Azienda.

L’azione di controllo e monitoraggio che da giorni stiamo sollecitando a tutela della salute del personale sanitario e dei pazienti, nonché a garanzia dei Presidi ospedalieri, sta producendo i suoi inevitabili negativi effetti prevalentemente sul comune capoluogo di Provincia.

Dall’analisi incrociata dei dati via via comunicati dai vari settori dalla ASL risulta che al momento abbiamo complessivamente nel territorio del Comune di Teramo 47 casi positivi, di cui 7 ricoverati nei presidi di Atri e Teramo e 40 in isolamento domiciliare.

Si sta confermando purtroppo la nostra più grande preoccupazione: l’ospedale Mazzini e gli altri presidi ospedalieri stanno diventano i punti di principale concentrazione di casi positivi che stanno crescendo in maniera esponenziale e in modo gravemente diffuso. Da ciò derivava e deriva la nostra azione forte di questi giorni a tutela del nostro personale sanitario e dei pazienti, nell’interesse della loro salute e, pertanto, di tutto il sistema sanitario della nostra Provincia, con la necessità di preservare l’Ospedale Mazzini come presidio multispecialistico di riferimento per l’intero nostro territorio.

E per queste ragioni sacrosante continueremo a portare avanti tali istanze nell’interesse esclusivo e assoluto dei cittadini e del loro diritto alla salute.

Il messaggio è sempre lo stesso e va riaffermato in modo sempre più chiaro: proteggiamo chi ci sta proteggendo. É l’unico modo per vincere questa sfida epocale.

Per completezza si segnala che i 40 casi in isolamento domiciliare, per la grande parte concernenti personale sanitario, sono in buona salute e sono sottoposti al controllo del servizio di prevenzione della ASL, che va ringraziato per l’attività che svolge, il quale sta procedendo a mappare e tracciare i contatti; la situazione pertanto, sotto tale profilo, è monitorata e sotto controllo.

Siamo in una fase di necessaria e giusta verifica della situazione sanitaria; saranno ancora giorni duri, ma dobbiamo resistere.

Continuerò ad aggiornarvi costantemente. Vi abbraccio stasera ancora più forte.

Gianguido D’Alberto

Read Previous

Bellante, riaprono gli uffici postali del capoluogo da lunedí: ecco giorni e orari per il ritiro delle pensioni

Read Next

Roseto, il capogruppo di Abruzzo Civico Nugnes scrive al Sindaco Di Girolamo per sollecitare tavolo di confronto