Handball, la Nazionale italiana riparte dall’Abruzzo

PESCARA – È una delle prime squadre nazionali a radunarsi dopo la pandemia. A 165 giorni dall’ultimo impegno, la nazionale maschile torna in stage, e lo farà ritrovandosi dal 26 giugno prossimo e per due settimane, fino al successivo 10 luglio, in Abruzzo. Le città coinvolte, infatti,
saranno Montesilvano col PalaSenna per la prima settimana e Chieti col Pala Santa Filomena per chiudere il raduno.
A lavorare sul campo saranno due gruppi per un totale di 30 atleti: 12 appartenenti al gruppo dei seniores, agli ordini del DT Riccardo Trillini, e 18 per la selezione U20 guidata da Giuseppe Tedesco. Primo stage dopo lo stop reso necessario dall’emergenza sanitaria Covid-19, quella in terra abruzzese sarà un’opportunità preziosa per lo staff tecnico azzurro di tornare a rivedere all’opera le squadre, anche e soprattutto in
vista degli impegni internazionali del prossimo inverno. A novembre, infatti, la Nazionale senior debutterà contro Bielorussia e Norvegia nelle qualificazioni agli EHF EURO 2022 di Ungheria e Slovacchia, mentre resta in calendario per gennaio 2021 la partecipazione dell’U20 ai Campionati Europei di categoria. Azzurri e azzurrini si ritroveranno al PalaSenna di Montesilvano il prossimo 26 giugno e qui proseguiranno con gli allenamenti fino al successivo 3 luglio, data del trasferimento a Chieti e al Pala Santa Filomena – ANSA –

Read Previous

Verna: disabili umiliati passano per gli sgabuzzini. Il piano del Comune contro le barriere architettoniche

Read Next

Teramo Nostra ricorda i poeti Cancellieri e Papirii