VIDEO | Coronavirus, primo caso a Sant’Egidio alla Vibrata: il messaggio del Sindaco Romandini

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Primo caso positivo a Sant’Egidio alla Vibrata. A comunicarlo il Sindaco Elicio Romandini con un video messaggio alla cittadinanza. Si tratta di un cittadino di circa 70 anni ricoverato all’Ospedale San Liberatore di Atri. Le sue condizioni non sarebbero allarmanti. Romandini ha annunciato che la Asl di Teramo ha attivato già i protocolli necessari per la messa in quarantena delle persone che in questi giorni hanno avuto contatti con l’uomo.


COMUNE DI SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA

Videomessaggio del 25/03/2020
Cari concittadini,
sono il Sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, oggi 25 marzo 2020, a distanza di soli due giorni dal mio ultimo comunicato, dove speravamo di restare fuori da quests tragedia nazionale, son qui a comunicarvi che purtroppo abbiamo a Sant’Egidio un caso positivo.
Riguarda un nostro concittadino di età superiore ai settant’anni, al momento ricoverato presso l’ospedale di Atri, NON INTUBATO, in condizioni non allarmanti, RESPIRA REGOLARMENTE, con il solo aiuto di ossigeno.
La notizia mi è stata comunicata dal suo medico di famiglia.
Relativamente al tracciamento e mappatura delle persone, con cui negli ultimi 15 giorni il nostro concittadino ha avuto contatti, se ne sta già occupando la ASL, che comunicherà ed imporrà a tali persone la quarantena obbligatoria.
Il medico di base e la sezione ASL stanno già adottando i protocolli necessari, affinché si eviti il più possibile il contagio.
Facciamo un grande augurio di pronta guarigione al nostro concittadino ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza a tutta la sua famiglia.
La migliore nostra vicinanza ed augurio di pronta guarigione passa anche attraverso il rispetto delle regole e dei divieti imposti dal Governo, compreso anche l’educazione, la riservatezza e la solidarietà nei confronti dei familiari e di eventuali persone che hanno avuto contatto con il nostro concittadino.
Ancora una volta, a tutela di tutta la nostra comunità, vi invito a “RISPETTARE LE REGOLE” e se avete necessità di uscire per la spesa, per l’ennesima volta, fatelo al massimo una volta alla settimana ed una sola persona per famiglia, recandovi presso l’alimentare o la farmacia più vicina alla vostra abitazione e comunque restando all’interno del territorio comunale con al seguito l’opportuna autocertificazione raccomandando l’ultimo decreto sulla nostra libertà di movimento fuori dalla nostra abitazione.
Se usciamo, facciamolo con mascherina e guanti.
Le sanzioni previste sono da 400€ a 3000€, ed una condanna penale per chi risulta positivo e viola la quarantena.
RESTIAMO A CASA
Il sindaco
Elicio Romandini

Read Previous

Asp 2, il M5S di Pineto su nomina Luca Di Pietrantonio

Read Next

Coronavirus, D’Alfonso sollecita Verì: maggiori misure per contenere contagio