Nas, scoperti garage con rifiuti sanitari e parafarmacia che li depositava in modo pericoloso: denunciati titolari

PESCARA – Sono numerose le segnalazioni che stanno pervenendo ogni giorno al centralino del NAS di Pescara. Dalla corretta gestione dei rifiuti sanitari, alle vendite di mascherine, alle carenze di dotazioni nella rete sanitaria, sino al mancato uso in alcuni supermercati o alla corretta conservazione degli alimenti.

Ogni giorno i NAS stanno garantendo numerose ispezioni e controlli in tutto il territorio per arginare illegalità, speculazioni e ideali condizioni di vendita di alimenti.
Un garage adibito a deposito di rifiuti sanitari è stato scoperto a Pescara. Il titolare lo aveva adibito abusivamente, in carenza di autorizzazioni e per tale ragione è stato segnalato all’autorita giudiziaria. Analoga denuncia è scattata per il titolare di una parafarmacia che depositava rifiuti sanitari speciali in modo pericoloso e non conforme, per categorie non omogenee, in ambienti promiscui con alimenti e medicinali.

L’ispezione ad una parafarmacia del chietino, dove si temeva fossero in atto speculazioni sul prezzo, ha invece chiarito che le mascherine in vendita erano a norma e che il prezzo di ricarico, rispetto alle fatture di acquisto, era nei limiti.

Ispezioni anche in due supermercati della zona metropolitana del capoluogo Adriatico per approfondire alcune segnalazioni sulle corrette gestioni dei reparti macelleria e sul rispetto delle norme di accesso. In entrambi i casi non sono emerse difformità, stavano operando al meglio, nel pieno rispetto delle norme igienico sanitarie e accesso ai locali.

Resta attivo ogni giorno il numero telefonico 08565961 dei NAS di Pescara per segnalazioni e informazioni.

Read Previous

Gravidanza Covid 19, da positiva partorisce a Pescara una bella bimba

Read Next

Coronavirus, Campli calcio devolve 1.500 euro al Reparto di Rianimazione Cardochirurgica del Mazzini