TASSA DI SOGGIORNO, ECCO LE TARIFFE A TORTORETO: SI PARTE IL 15 GIUGNO, 200.000 EURO LA STIMA DI INTROITO

Questa mattina si è tenuta presso il Comune di Tortoreto la presentazione alla stampa delle misure dell’imposta di soggiorno che verrà applicata dal 15 Giugno al 31 Agosto 2019. Appena deliberate, le tariffe rappresentano solo l’ultimo passo del proficuo rapporto di collaborazione instauratosi nel Dicembre 2017 tra l’Amministrazione presieduta dal Sindaco Domenico Piccioni e tutti gli operatori turistici di Tortoreto, associati e non. In parte anticipato, esse sono le seguenti:

5 stelle: 2 €
4 stelle: 1,25 €
3 stelle: 1 €
2 stelle: 0,50 €
1 stella• 0,50 €
residenze turistico-alberghiere; residence; case per ferie; case e appartamenti per vacanze; appartamenti ammobiliati per uso turistico; immobili destinati alla locazione breve di cui all’art 4 del D.L. 24 Aprile 2017 numero 50, strutture ricettive all’aria aperta; campeggi; villaggi turistici; residenze d’epoca: 1 €
ostelli; attività saltuarie di alloggio e prima colazione (bed & breakfast); affittacamere; agriturismi; strutture di turismo rurale: 0,50 €
L’imposta viene applicata a persona per pernottamento fino ad un massimo di sei consecutivi e prevede delle esenzioni: la più importante riguarda i minorenni fino al 14esimo anno di età. Era presente il Sindaco che ha dichiarato che si è trattato di <<Un percorso di concertazione lungo e calibrato che ora arriva a conclusione per quanto concerne le tariffe dell’imposta di soggiorno. Riteniamo che attraverso questo si possa accrescere la qualità dei servizi a supporto del movimento turistico, che vede Tortoreto come la prima località in Abruzzo in termini di presenze>>. Un lavoro di squadra tra Amministrazione ed operatori che contraddistingue l’esperienza di Tortoreto da quelle limitrofe, come sottolineato anche dall’Assessore al Turismo Giorgio Ripani. Ripani ha aggiunto poi che <<Di concerto con il Sindaco, ho contattato l’Amministrazione Comunale di Alba Adriatica affinché le tariffe fossero corrispondenti per due territori che geomorfologicamente sono indistinguibili ai turisti, ottenendo ampia disponibilità>>. Le stime di introito prudenziale corrispondono a 200.000 € che verranno investiti in manifestazioni, promozione del territorio, cura e manutenzione delle aree pubbliche. Tali interventi verranno peraltro concertati con il Comitato Turistico Permanente, organo istituito dalla Amministrazione Piccioni, che vede la partecipazione di operatori ma anche di esperti dell’impresa turistica e delle università di settore. Alla conferenza era presente anche il vicepresidente della associazione albergatori Andrea Casini che ha ringraziato l’Amministrazione Comunale per la grande attenzione e disponibilità dimostrata ed ha altresì fatto un plauso agli associati per aver mantenuto sempre un atteggiamento costruttivo verso quella che è una tematica che spesso crea notevoli conflitti. In chiusura, l’Amministrazione Comunale ha ricordato che verranno organizzati incontri divulgativi del regolamento e delle imposte e che verranno adottate tutte le misure possibili per contrastare l’evasione.

Read Previous

GIOVANNI LEGNINI DOMANI A ROSETO PRESENTERA’ CANDIDATURA TERESA GINOBLE

Read Next

ROSETO, CONFCOMMERCIO SU IMPOSTA SOGGIORNO: SPERO COMUNE ORA DIALOGHI E NON RICORRA A CONSIGLIO DI STATO