FOTO | La cultura della non violenza nelle fabbriche: panchina rossa alla GLM di Castelnuovo

CASTELNUOVO VOMANO – È stata inaugurata oggi alla presenza di tutte le maestranze della GLM di Castelnuovo, la panchina rossa all’interno della Azienda per ricordare le vittime di violenza che ha coinvolto 103 donne solo nel 2021. “Abbiamo ritenuto come Fim CISL e Fiom CGIL di Teramo di portare all’interno delle fabbriche la cultura della non violenza di genere partendo proprio da una di quelle che ha una alta percentuale di presenza femminile”, dichiarano i sindacati in una nota congiunta.
Oltre ai Segretari di categoria Marco Boccanera e Natascia Innamorati, le delegate Fim e Fiom Sara D’Alessio e Letizia Di Donato hanno letto due toccanti poesie dedicate alle donne.
La proprietà nella figura dell’Ad Mauro Casales e del socio fondatore Peppino Barlfante, oltre a donare la panchina, sono intervenuti elogiando il quotidiano lavoro delle proprie maestranze ‘rosa’.

Momento toccante anche l’intervento della Presidente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Teramo, Tania Bonnici Castelli e della operatrice del centro antiviolenza La Fenice, Federica Di Gregorio.

In collaborazione con la GLM, infine, il centro estetico ABSL-E’L ha donato un rossetto a tutte le donne presenti con lo slogan ‘ L’assoluto di lei’. “Ma non è l’opzione assoluta. Perché l’unica opzione assoluta è il libero arbitrio delle donne, soprattutto di quelle che lavorano in ambienti prettamente maschili – ha affermato la rappresentante del centro – per questo Abse-èl sposa l’iniziativa della GLM per offrire il suo sopporto a tutte le donne per sentirsi belle e sorridere sempre”.

 

 

 

Read Previous

VIDEO | Unite, ecco il Master di Comunicazione e di Politiche per lo Sport

Read Next

VIDEO | Covid, monitoraggio tamponi per scovare positivi. L’invito della Asl a fare i test anche ai vaccinati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: