CALCIO: PATATA BOLLENTE PER GABRIELE GRAVINA DAL TAR DEL LAZIO

La Ternana e la Pro Vercelli hanno visto accolti i loro ricorsi al TAR del Lazio in merito al contestato format a 19 squadre del Campionato di Serie B, in piena attività.

Nell’accogliere l’istanza si legge che “… vengono sospesi i provvedimenti impugnati ai fini del riesame degli stessi, fissando la discussione nel merito al prossimo 26 marzo 2019”.

Tutti i clubs che avevano contestato le decisioni estive dell’allora Commissario Roberto Fabbricini, sono, pertanto, nella condizione di poter inoltrare nuovi ricorsi, continuando a sperare, ancora, in possibili reintegri nella Serie cadetta.

Tutto ciò, almeno, nelle ipotesi: se poi consideriamo che la serie cadetta è in pieno svolgimento avendo già disputato 8 partite, che l’Entella ha esordito in serie C seppur disputando una sola gara, che la Ternana di gare ne ha già giocate cinque ed inizia a recuperare quelle “saltate” (con il Rimini scenderà in campo questa sera), che la Pro Vercelli ne ha giocate 4, che il Novara ed il Siena 5 ed il Catania 6 con il recupero di ieri, allora nell’udienza del prossimo marzo, la FIGC (che bell’inizio per Gabriele Gravina…) corre il serio rischio di dover tirare fuori un maxi-risarcimento di natura economica che, alla fine, ricadrà, nuovamente, sulle società, quelle che vanno avanti con i problemi di sempre, soprattutto in serie C.

La storia infinita…

Read Previous

L’ADRIATICA PRESS CHIEDE STRADA LIBERA AL CATANZARO: DOMIZIOLI CI CREDE

Read Next

VIDEO | TUTTO PRONTO AD ALBA ADRIATICA PER “SPORTIVAMENTE INSIEME”