Giulianova, terzo avviso per l’assegnazione dei buoni spesa

GIULIANOVA – La Giunta Comunale di Giulianova ha approvato un nuovo avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale. Sul portale web del Comune sono stati pubblicati il nuovo avviso e il modulo di domanda da compilare, a cui potranno accedere quei nuclei familiari che si trovano in momentanee condizioni di disagio dovute alla situazione emergenziale da Covid-19.

Potranno accedere al buono spesa i componenti di un nucleo familiare che presentano i requisiti contenuti nel bando, consultabile sul sito web. Il bonus alimentare è spendibile per l’acquisto di generi di prima necessità, quali prodotti alimentari, per l’igiene personale e prodotti per l’igiene della casa, negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune.

L’importo del buono spesa varia in base alla composizione del nucleo famigliare, con contributi che vanno dai 140,00 a 480,00 euro.

Le istanze dovranno essere presentate entro il 1 luglio 2020 alle ore 18.00 tramite il modello di domanda, scaricabile sul sito web dell’Ente. Chi presentasse difficoltà nello scaricare il modello di domanda, può contattare il Centro Operativo Comunale al numero 085 8021100.

Le istanze possono essere consegnate a mano all’Ufficio Protocollo, depositando la domanda nell’apposita cassetta postale e a mezzo mail, all’indirizzo di posta elettronica: info@comune.giulianova.te.it e mezzo pec all’indirizzo di posta elettronica certificata: protocollogenerale@comunedigiulianova.it; a mano, mediante consegna ad operatore autorizzato al ritiro qualora il cittadino sia impossibilitato a muoversi dalla propria abitazione.

I beneficiari del buono spesa saranno contattati via telefono o a mezzo mail, con cui si comunicherà anche l’importo dello stesso e le modalità per spenderlo.

Read Previous

Teramo, spostati gli arredi per il transito dei mezzi dei Vigili del Fuoco in via Veneto

Read Next

Silvi, l’opposizione accusa: “Vogliono vendere la farmacia comunale”