Poste Italiane cambia il look delle vecchie cassette in 22 piccoli comuni teramani

TERAMO – In provincia di Teramo Poste Italiane cambia le vecchie cassette d’impostazione. In linea con la sua missione sociale, infatti, l’Azienda ha avviato nelle aree dei Piccoli Comuni il progetto “decoro urbano” che prevede, tra le altre iniziative, la sostituzione  la manutenzione straordinaria delle cassette postali, per riqualificare lo spazio urbano.

Le storiche cassette rosse che dal 1961 arredano le nostre città, anno in cui fu installata la prima cassetta del modello attuale, sono interessate da un programma di restyling, sostituzione e manutenzione straordinaria, che permetterà loro di tornare a splendere del tipico colore rosso fiammante.

Le 24 cassette postali installate ad oggi hanno interessato 22 comuni teramani ed il progetto coinvolgerà a breve le altre piccole realtà della provincia. Nello specifico, le nuove cassette di impostazione sono già state sostituite nei comuni di Ancarano, Basciano, Bisenti, Canzano, Castel Castagna, Castelli, Castiglione Messer Raimondo, Castilenti, Cellino Attanasio, Cermignano, Civitella del Tronto, Colledara, Colonnella (2), Controguerra, Crognaleto (2), Fano Adriano, Isola del Gran Sasso d’Italia, Montefino, Penna Sant’Andrea, Pietracamela, Torano Nuovo e Torricella Sicura.

L’intervento è parte del programma dei “dieci impegni” per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’amministratore delegato Matteo Del Fante in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, e ribadisce la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.

L’effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul nuovo portale web all’indirizzo www.posteitaliane.it/piccoli-comuni. L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

Poste Italiane – Media Relations

Read Previous

Camera di Commercio, Fabio Berardini: “Prima festeggiavano fusione e ora? Coerenza zero”

Read Next

Museo archeologico di Campli, Maurizio Di Stefano raccoglie appello e chiama il Ministero