Coronavirus, Unione Inquilini: «Siano sospese esecuzioni di sfratto ed esproprio nelle Regioni interessate da contagi»

ROMA – «Grande attenzione sta ricevendo in Italia la questione del contagio da coronavirus, comuni e regioni del nord hanno preso decisioni drastiche come isolamento dei comuni, il fermo di attività pubbliche e di eventi sportivi». A dirlo è Massimo Pasquini, Segretario Nazionale Unione Inquilini, che rivolge un accorato appello al Ministro dell’interno affinché emani una circolare ai Prefetti per la sospensione immediata delle esecuzioni di sfratto e di espropri nei confronti di famiglie che ne sono oggetto. 

«Sarebbe grave», prosegue Pasquini, «che nelle Regioni e nei comuni interessati si siano prese misure molto forti e al contempo di continuano ad eseguire sfratti ed espropri mettendo le famiglie in strada con la forza pubblica senza passaggio da casa a casa. Famiglie spesso composte da minori, o anziani o persone disabili, in serio pericolo per la loro salute. Auspico che la Ministra Lamorgese possa aderire al nostro invito in tempi rapidi».

Read Previous

Coronavirus, in Italia il Rugby si ferma

Read Next

VIDEO | Coronavirus, riunione di D’Alberto con le Presidi: si valuta chiusura scuole ma si attende Premier Conte