GIULIANOVA – “E’ tempo di bilanci per le amministrazioni comunali. Tortoreto gioisce per i dati relativi alla stagione turistica 2022, registrando 567.951 presenze durante la stagione estiva. Giulianova, con una popolazione residenti pari a più del doppio di quella di Tortoreto, piange, registrando una presenza di turisti che si ferma a 505.000. E’ questo il segno di una gestione a dir poco fallimentare della risorsa più preziosa della città, il turismo”. Ad affermarlo è l’organizzazione Nuovi Orizzonti della Sinistra (NOS-NOI) di Giulianova.

“Quello che più sconcerta è che a guidare le politiche turistiche della città ci siano amministratori che sono anche operatori turistici – continua la nota del gruppo politico –. Abbiamo sempre denunciato il palese conflitto di interessi in capo a tali governanti, da sempre ossessionati a valorizzare la parte di città in cui insistono le loro attività economiche. Una scelta miope e fallimentare, così come dimostrano i dati sulla stagione turistica 2022. Una debacle che comprova l’inettitudine e la pericolosità dei governanti giuliesi e che costringe la nostra meravigliosa Giulianova a veder dissipare la fonte più rilevante della propria economia”.

“Questa ed altre ragioni impongono un diffuso impegno da parte di tutti i democratici che hanno a cuore il bene della città per cacciare, con gli strumenti che ci affida la Costituzione, questa destra arrogante e pericolosa”, conclude NOS-NOI di Giulianova.