SILVI – La grande mareggiata degli ultimi giorni ha riproposto drammaticamente la situazione di precarietà in cui si trovano gli stabilimenti balneari situati nei pressi del Circolo nautico di Silvi. Da anni le cabine de ‘La Darsena’ e di ‘Forza 7’ sono invase dal mare ogni qualvolta si verificano mareggiate. Lì, finora, gli interventi regionali si sono limitati ad estemporanei ripascimenti prima della stagione estiva per consentire un parziale recupero della spiaggia per la posa stagionale di ombrelloni. “Purtroppo – ha dichiarato il sindaco Andrea Scordellala zona di spiaggia compresa tra il Circolo nautico e il parco Peter Pan ha subito anche nel corso della recente mareggiata danni a causa della forza delle onde che sono arrivate sotto i due lidi da anni veri e propri punti deboli dell’erosione della costa. E’ da precisare, però, che in quel tratto di mare non sono stati ancora completati i lavori di posizionamento delle barriere orizzontali poiché si tratta della parte finale della realizzazione di difesa della costa prevista nel progetto regionale in fase di completamento proprio nel corso delle prossime settimane. Solo quando i lavori saranno ultimati si potrà verificare se anche in quel tratto di arenile ci saranno i benefici che sono stati registrati più a sud, nella lunga parte che va dal La Placid fino a Cala nettuno, dove la potente recente mareggiata non ha prodotto particolari danni né ha eroso la spiaggia riprodotta in precedenza proprio grazie alle opere di difesa già del tutto realizzate”.

“Ad ogni buon conto – ha aggiunto il sindaco Scordella – ho chiesto ai dirigenti del Servizio Opere Marittime della Regione di fare ulteriori indagini, coinvolgendo i docenti universitari consulenti incaricati dalla Regione, per verificare lo stato dell’arte e la reale capacità del sistema di protezione adottata di contrastare l’erosione della costa e di favorire la ricostituzione della spiaggia lungo tutta la costa sud”.