TERAMO, GLI AUGURI DEL SINDACO E DELL’AMMINISTRAZIONE AI RICOVERATI DEL “MAZZINI”

TERAMO – “Le porto gli auguri e l’abbraccio della città di Teramo”. Queste le parole con cui stamane il Sindaco Gianguido D’Alberto ha salutato tutti i degenti dell’ospedale Mazzini, visitando stanza per stanza ogni reparto, sia quelli del complesso principale sia quelli del secondo padiglione.
Accompagnato dal vicesindaco Maria Cristina Marroni, dall’assessore Valdo di Bonaventura e dalle consigliere comunali Francesca di Timoteo e Maria Rita Santone, il Sindaco ha voluto manifestare ai ricoverati dell’ospedale la vicinanza non solo personale ma soprattutto dell’intera città, nel periodo forse più significativo dell’anno, durante il quale il ricovero in nosocomio causa un ulteriore affanno psicologico.

Per questo, lo scopo della visita del Sindaco è stato di dare sostanza anche con un gesto che ha assunto il carattere della simbolicità, al principio che muove la sua attività in campo sanitario e cioè che è indispensabile e ineluttabile riposizionare al centro l’utente, il cittadino, il malato, così come cuore delle politiche sanitarie deve tornare ad essere la garanzia del diritto alla salute.

Oltre alle persone ricoverate, il Sindaco ha portato gli auguri anche agli infermieri, agli operatori sanitari ed al personale medico in servizio, ringraziandoli uno ad uno per l’attività che svolgono.

Gli scambi di saluti e gli incontri con i degenti sono stati molto calorosi ed intensi; in alcuni casi l’emozione ha avuto il sopravvento e lo stesso Sindaco si è fatto trasportare in una dimensione emotiva particolare. Tante le manifestazioni di gratitudine, cui ha fatto da contraltare l’auspicio di “rivederci presto fuori di qui” che D’Alberto ha indirizzato con sincero slancio.

Domani il Sindaco si recherà in visita all’Hospice, nel quale stamane per motivi legati agli orari non ha avuto modo di andare.

Read Previous

GIULIANOVA. CONSEGNATA AI QUESTORI DI TERAMO E DI VERONA TARGA AGENTE FRANCESCO PAOLO ROSSI

Read Next

BILANCIO, BERARDINI: ESENTATE LE ATTIVITÀ COMMERCIALI DAL PAGAMENTO IMPOSTA SU INSEGNA E TASSA DI OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO