ROSETO DEGLI ABRUZZI – Come dodici mesi fa, la Corelli Chamber Orchestra di Roseto degli Abruzzi organizzerà un concerto per le detenute in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Venerdì 25 novembre dalle 9:30 è infatti in programma nella Casa Circondariale di Castrogno (Teramo) MusiCultura Ensemble – “L’Arte per non dimenticare…” – Seconda Edizione, sotto la direzione musicale della pianista Tiziana Perna. Saranno eseguiti brani vocali e strumentali dal ‘700 ai nostri giorni, accompagnati dalle coreografie di una danzatrice. L’evento è organizzato dalla Corelli Chamber Orchestra di Roseto degli Abruzzi, con il contributo di Fondazione Tercas di Teramo, R.A.S.I. – Rete Artisti Spettacolo per l’Innovazione e Comune di Roseto.

MusiCultura Ensemble, composta da 5 artiste nazionali ed internazionali, entra in scena per raccontare la figura femminile donna e artista; per valorizzare la diversità, promuoverla e diffonderla come una risorsa importante, per contribuire ad una società libera da discriminazioni e pregiudizi. L’ Ensemble è composta da Bianca D’Amore (soprano), Anastasia Abryutina (contralto – Russia), Benedetta D’Egidio (flauto), Laura Orfanelli (danzatrice), Tiziana Perna (pianoforte).

Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le artiste vogliono essere vicine a chi vive una drammatica immagine della libertà negata e di un rifiuto radicale della società, a coloro che devono imparare a convivere anche con la privazione della libertà di gestire il proprio tempo e il proprio spazio, a chi soffre per l’assenza di affettività, per la lontananza dai figli, dalla famiglia e dalla vita di tutti i giorni. L’Ensemble porta in questo contesto, attraverso la musica, un messaggio di speranza alle detenute che vivono quotidianamente in condizioni di isolamento sociale, di emarginazione, mentre le giornate scorrono tutte uguali con lentezza inesorabile: è l’arte, che in ogni condizione, in ogni contesto culturale, interculturale, trova nuove forme, racconti e linguaggi per esprimersi e trasmettere forti ed intense emozioni.