PINETO VS TASP, COACH STIRPE: “ARRIVIAMO CON FIDUCIA A QUESTO MATCH”

TERAMO – Sulla carta è una sfida in trasferta che l’ottavo turno di andata del campionato di Serie C Silver 2018/19 prevede per la Teramo a Spicchi. Sulla carta però, perché la partita in programma sabato 24 novembre alle 18:30 è stata spostata al Palasport dell’Acquaviva di Teramo per indisponibilità della palestra di Pineto dove quest’anno la squadra di coach Torrieri ancora non riesce a disputare un match. La TaSp arriva all’incontro contro il Nuovo Pineto Basket col vento in poppa, e con una classifica che vede i biancorossi al secondo posto, dopo aver conseguito 6 vittorie nelle 7 gare finora disputate. E coach Simone Stirpe non può che rallegrarsi di questa situazione: “Il bilancio di questa prima parte della stagione è sicuramente positivo – conferma l’allenatore teramano – perchè vincere 6 partite delle prime 7 sfide è un qualcosa che quando è uscito il calendario magari non ci
aspettavamo nemmeno noi. Ciò che mi conforta maggiormente è però il fatto che le vittorie siano venute attraverso il gioco, mostrando una buona identità di squadra, e questo elemento lascia ben sperare anche per il prosieguo del campionato”.

Il serbatoio dell’entusiasmo è quindi pieno per la Teramo a Spicchi. Un dato da non sottovalutare perchè ci vorrà tutta la grinta dei biancorossi per avere la meglio di un avversario di tutto rispetto come il Nuovo Pineto Basket: “Pineto non è una squadra che ci porta particolarmente bene – conferma coach Stirpe –. Con loro abbiamo perso spesso e quando abbiamo vinto lo abbiamo sempre fatto soffrendo. E’ una squadra molto esperta, con delle ottime individualità come Pira, Di Francesco e Cantatore. Arriviamo comunque bene a questa gara. Non abbiamo problemi fisici o di altra natura e quindi affrontiamo l’impegno con grossa fiducia”.

Read Previous

TERAMO, A TEATRO I TRE PORCELLINI PER CONFERMARE IL SUCCESSO DELLA STAGIONE DEDICATA AI PIÙ PICCOLI

Read Next

RUZZO RETI, ROTTURA SUL TRONCO ROSETO: SENZ’ACQUA TERAMO, CASTELLALTO, BELLANTE, CANZANO E SANT’OMERO