ROMA – La Lega Nazionale Dilettanti, il Dipartimento Interregionale, il Dipartimento Calcio Femminile e l’Associazione Italiana Calciatori hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa, avente ad oggetto gli accordi economici intervenuti nella stagione sportiva 2019/2020, nella comune e condivisa consapevolezza della delicata fase, che ha determinato l’interruzione dell’attività in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.
Il Protocollo d’Intesa si prefigge l’obiettivo di affrontare e dirimere, tutte le possibili problematiche di carattere economico che possano sorgere tra i tesserati/tesserate e la società di appartenenza individuando, quindi, le linee guida per la ripartizione e liquidazione dei corrispettivi maturati nel periodo compreso tra l’1 marzo ed il 30 giugno 2020, così disponendo:
A) la Società dovrà provvedere al pagamento, entro la data del 15 novembre 2020, dell’importo pari all’80% della somma totale netta pattuita nell’accordo economico; per il solo mese di marzo 2020 l’importo previsto sarà determinato al netto delle imposte previste per legge e di quanto eventualmente percepito dal calciatore/calciatrice a titolo di
indennità governativa ex art. 96 del Decreto Legge 18.3.2020 n,18, convertito con modificazioni dalla Legge 24 aprile 2020 n.27. Qualora l’importo dovuto dalla società, così come innanzi determinato, dovesse superare la somma di € 1.000,00, il pagamento potrà avvenire in due rate di uguale importo, con scadenze al 15 novembre 2020 e 15 gennaio 2021.
LND – Protocollo N. 0003447 – U – del 22/10/2020 12:02:36
B) a seguito dell’adempimento del pagamento da parte della società di quanto disposto dalla lettera sub A), il Calciatore/Calciatrice rinuncerà ai residui ratei previsti dagli accordi economici intercorrenti tra le parti per tutti i mesi successivi ed eventualmente maturati sin al termine della stagione sportiva 2019/2020;
C) restano salvi tutti gli eventuali accordi precedentemente intercorsi tra le Società e i Calciatori e/o le Calciatrici.
D) a parziale copertura del restante compenso, maturato e non previsto a carico della Società, detratto quanto eventualmente percepito dal tesserato/tesserata per le mensilità di aprile e di maggio in ragione delle previsioni del c.d. “Decreto Rilancio” – sarà erogata una indennità attraverso un Fondo Federale Emergenziale di Solidarietà.
Il Protocollo è stato sottoscritto nell’auspicabile tentativo di evitare eventuali
contenziosi in questo particolare periodo, restando tuttavia ferma la libertà delle parti di aderivi o meno. La validità dello stesso deve considerarsi a tutti gli effetti retroattiva al periodo di riferimento sopra indicato (1° marzo – 30 giugno 2020).
Si raccomanda la immediata e puntuale informativa a tutte le rispettive Società
aderenti.