TUA, subaffidamenti e ricorso al personale in somministrazione: le perplessità dei sindacati

PESCARA – Le Organizzazioni sindacali dei trasporti FILT CGIL – FIT CISL – UILTRASPORTI e FAISA CISAL mostrano contrarietà in merito alla procedura in atto da parte della TUA S.p.A., in vista dell’imminente apertura dell’anno scolastico, di ricorrere ai subaffidamenti e a servizi supplementari di alcuni gestori privati.

In una missiva indirizzata all’Azienda i Sindacati ricordano che, in occasione della riunione tenutasi lo scorso 16 settembre, si era messo in evidenza la necessità di contemplare l’eventuale ricorso a personale in somministrazione, in maniera quindi residuale, cioè  solo dopo aver esperito la mobilità per effetto delle graduatorie dei trasferimenti del personale nonché le possibili e compatibili trasformazioni di operatori di esercizio assunti in pianta stabile da part time a full time.

“Pur avendo riscontrato in quella circostanza la disponibilità aziendale a tale sollecitazione sindacale – sottolineano i sindacati – le scriventi riscontrano invece che l’azienda stia procedendo in queste ore unicamente e prioritariamente con l’immissione massiccia di personale somministrato, disattendo gli impegni assunti nella riunione del 16 settembre”.

“Corre l’obbligo sottolineare -si legge in chiusura – che un tale comportamento sarebbe oltremodo lesivo oltre che dell’aspetto normativo anche del clima lavorativo già di per se carico  di tensioni, e notoriamente difficilmente gestibile”.

Read Previous

Post sisma, niente fondi del Recovery Fund per la ricostruzione: le perplessità di Marsilio e Biondi

Read Next

Sport, tornano gli spettatori negli impianti. Liris: attenzione massima alla sicurezza