TERAMO – Sullo slittamento dell’avvio della sperimentazione delle eco isole lungo le frazioni a Teramo, torna ad intervenire il consigliere comunale di Forza Italia Mario Cozzi che rimarca i propri dubbi. Per Cozzi l’amministrazione continua ad incontrare in modo inconcludente i residenti delle frazioni, i quali da tempo hanno sollevato le loro perplessità. “Noi non siamo contrari al servizio, ma va rivista la sperimentazione e soprattutto l’allocazione delle stesse eco isole. Anche sui costi abbiamo dei forti dubbi. Bisogna poi capire che i metodi per confluire i rifiuti sono difficoltosi, soprattutto per gli anziani. Insomma per Cozzi ci sarebbero troppe cose da mettere a punto ancora: “A mio avviso bisogna aspettare il 1 gennaio per la partenza e con una chiara scontistica per chi riceve un servizio quotidiano”.

Cozzi torna a commentare anche i dati sulla raccolta differenziata, annunciati ad ekuonews.it dall’AD della Teramo Ambiente Enrico Prandin (Teramo, la raccolta differenziata raggiunge il 70%: è record! Intanto si studiano mini-ecoisole per le frazioni).

ASCOLTA MARIO COZZI