Breaking News :

Autostrade A24 e A25. Possibili disagi ai caselli per lo sciopero di mercoledì prossimo

La concessionaria autostradale “Strada dei Parchi” informa che nella giornata di mercoledì 24 luglio potranno verificarsi disagi presso i caselli delle autostrade A24 (Roma–L’Aquila–Teramo) ed A25 (Torano–Pescara) a seguito della proclamazione di una giornata di Sciopero Nazionale per tutti i lavoratori e lavoratrici dei Trasporti, compreso il personale delle Società Concessionarie di autostrade e trafori, da parte delle  Segreterie Nazionali di FIT-CGL, FIT-CISL e della UIL Trasporti. Le modalità di adesione stabilite dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori che interessano il personale delle Società Concessionarie sono così articolate:

  • ultime 4 ore del turno/prestazione del personale sottoposto alla Legge 146/’90 (impianti, Sala Radio e Viabilità), ovvero dalle ore 02:00 alle ore 06:00, dalle ore 10:00 alle ore 14:00 e dalle ore 18:00 alle ore 22:00 di mercoledì 24 luglio;
  • intera prestazione/turno di mercoledì 24 luglio 2019 (per il personale turnista lo sciopero avrà inizio alle ore 22:00 del 23 luglio).

Durante lo sciopero i varchi con pagamento solo manuale potranno essere chiusi per l’assenza degli addetti alla riscossione ai caselli. Le postazioni chiuse sono riconoscibili dal semaforo rosso acceso e saranno comunque interdette dall’apposita asta chiudi pista. Rimarranno regolarmente aperti (semaforo verde), invece, i varchi con cassa automatica – in cui si può pagare sia con contante (le macchine danno resto), sia con carta di credito, Bancomat, Postamat o Viacard. Aperti anche i “varchi gialli” del Telepass. Un avvertimento importate: sulle autostrade A24 e A25 chi usa la carta Bancomat, Postamat o Viacard ai caselli non paga nessuna commissione bancaria e non deve digitare alcun codice personale. Basterà inserire la carta nella cassa automatica, che la restituirà dopo pochi secondi. Il pagamento del pedaggio sarà visibile sull’estratto conto che la banca invia al proprio cliente, ripetiamo senza nessun onere accessorio. La società concessionaria ricorda inoltre che saranno garantiti i servizi di assistenza e il funzionamento degli impianti automatici per il pagamento del pedaggio che è dovuto per legge. Rammentiamo ancora che anche chi non ha il Telepass potrà transitare sui “varchi gialli” dedicati al pagamento automatico. In questo caso le auto sprovviste di Telepass saranno fotografate. Dopo qualche settimana i proprietari dei mezzi riceveranno per posta un bollettino di pagamento che, senza aggravi, potrà essere pagato entro 15 giorni, anche contattando agevolmente il Centro Servizi (tel. 06.41592.470) che fornirà tutte le informazioni utili, poi scatteranno le sanzioni. Importante però conservare il tagliando d’ingresso, che attesta il percorso fatto e sarà utile in caso di contestazioni del pedaggio. In caso di smarrimento del tagliando contattare uno dei PuntiBlu di A24 e A25 o seguire le istruzioni presenti sul sito www.stradadeiparchi.it o chiamare il numero 840.042121, con un solo scatto alla risposta. Per le informazioni in tempo reale sulle condizioni del traffico e della viabilità si raccomanda di consultare il Televideo Rai e Mediavideo, di ascoltare i notiziari CCISS e Isoradio, di visitare il sito www.stradadeiparchi.it o chiamare il numero verde 1518 o il numero 840.042121. Per gli aggiornamenti in tempo reale si consiglia di seguire anche lo speciale sulla pagina Facebook di Strada dei Parchi.

Read Previous

Calcio C, la soddisfazione di Bruno Tedino per l’accoglienza ricevuta

Read Next

Teramo, Teatro Romano: entro l’anno l’avvio della Gara