Prati di Tivo, il gestore Finori all’Asbuc: azioni che danneggiano stazione ma finalmente parla di privilegi

PIETRACAMELA – “Le azioni del Presidente dell’Asbuc stanno rendendo ancora più incerta una stagione già critica, facendo un danno allo stazione e a tutti gli operatori“.

E’ Marco Finori, il gestore degli impianti di Prati di Tivo a replicare alla seconda nota dell’Asbuc sulla vicenda dei mancati pagamenti dei canoni sugli impianti a fune dei Prati (Impianti a fune Prati di Tivo, Asbuc stupita da replica Di Natale (Gran Sasso Teramano) ), dopo la prima nota in cui la stessa Amministrazione separata di Pietracamela diffidava la Gran Sasso Teramano.

Sono contento, dice ancora Finori, che il Presidente dell’Asbuc parli di privilegi, ma mi chiedo per quale motivo qualcuno abbia avuto o debba avere dei privilegi…”

 

 

 

Read Previous

Regione, approvati piano programma della TUA, contributi Grandi Eventi e risorse Fondo Dopo di Noi: i provvedimenti di Giunta

Read Next

Gestione parcheggi a Teramo, da giunta ok a Project Easy Help: svolta verso la gara