Teramo, trasloco sfollati in case: Liris replica al Sindaco

L’AQUILA – “Con riferimento alla errata notizia comunicata alla stampa dal Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, relativamente al mancato pagamento da parte della Protezione Civile della Regione Abruzzo, delle spese per il trasloco degli sfollati colpiti dal sisma 2016/2017 nelle case acquistate dall’Ater, si precisa quanto segue.

Con Decreto SMEA n. 245 del 30.12.2019, già trasmesso al Comune di Teramo, è stato approvato il quadro economico per la fornitura degli appartamenti ai cittadini interessati dal trasferimento, con una dotazione finanziaria, pari a € 4.000,00 per abitazione, valida come rimborso delle spese sostenute per il trasloco, oltre che per gli arredi e gli allacci delle utenze. Tale somma è, dunque, già disponibile nella contabilità speciale per il sisma 2016 della Regione Abruzzo, grazie al puntuale lavoro svolto dagli uffici della Protezione Civile regionale. Trattasi di un contributo, infatti, non previsto dall’Ordinanza n. 581 del 15 marzo 2019 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che disponeva unicamente le risorse finanziarie per l’acquisto degli appartamenti.

In definitiva, la Protezione Civile è già da tempo pronta per le procedure di rimborso delle spese legate al trasloco. Appare oltremodo increscioso dover smentire quanto asserito dal primo cittadino teramano, affermazioni che ledono l’impegno e lo spirito di collaborazione che la Protezione Civile regionale ha mostrato in tutti questi anni, per ogni tipologia di intervento, durante e post sisma, nei confronti di tutte le Istituzioni”.

Così, l’assessore regionale alle Aree interne e del Cratere, Guido Liris.

Read Previous

Tirocini extracurriculari, da lunedì è consentita la ripresa: l’ordinanza di Marsilio

Read Next

Riapertura musei e manutenzione verde, Marsilio delinea i protocolli di sicurezza