Teramo si dota di un regolamento di igiene urbana dopo 27 anni: passano alcuni emendamenti dell’opposizione ma non di Italia Viva

TERAMO – Con 24 voti favorevoli e 5 astenuti (Italia Viva ed i consiglieri Mario Cozzi e Luca Corona) è stato approvato in Consiglio comunale il nuovo regolamento sull’igiene urbana, anche con i voti dell’opposizione. Dopo 27 anni, dunque, Teramo si dota di un nuovo piano che andrà a ridisegnare la città.

Discussioni accese sin dal mattino sull’argomento: l’opposizione, che aveva presentato circa 20 emendamenti, si è vista approvarne ben 5, tra i quali quello sull’esenzione per gli esercenti del pagamento del suolo pubblico.

Bocciato l’emendamento presentato da Italia Viva che, però, nel corso della votazione del regolamento, ha preferito tenere una linea morbida, astenendosi e non votando contro: passata, in qualche maniera, la linea del capogruppo Bartolini.

Read Previous

Ritardi sul Cas a Teramo? De Sanctis: sono in pagamento

Read Next

Calcio, Spadafora: “Dalla prossima settimana sostegni a fondo perduto”