CASTELLALTO – “E’ obbligatorio per tutti i cittadini, a seguito dell’adozione dell’ordinanza sindacale n. 68 del 21 aprile 2020, l’uso della mascherina protettiva (o dispositivi di contenimento) e guanti, o qualora non sia possibile reperire mascherine, di indossare altri sistemi di protezione di bocca e naso quali foulard, sciarpe e simili, contestualmente ad una puntuale disinfezione delle mani: all’interno di spazi chiusi pubblici o privati aperti al pubblico, in adiacenza dell’entrata degli stessi da parte di tutti utenti e nelle aree condominiali; in spazi aperti pubblici o aperti al pubblico, quando in presenza di più persone è obbligatorio il mantenimento della distanza sociale; in ogni attività sociale esterna consentita, deve comunque essere mantenuta la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.

A comunicarlo è il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco, che ricorda in tal senso obblighi e sanzioni: “Le violazioni alle suddette disposizioni sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 25,00 a euro 500,00, fatte salve le sanzioni per ulteriori illeciti. L’inottemperanza alla presente Ordinanza costituisce reato punito ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale (chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a Euro 206,00).”