Cena di Gala all’Istituto Alberghiero Di Poppa Rozzi per la Fondazione Umberto Veronesi

TERAMO – Organizzata dall’Istituto Alberghiero Di Poppa Rozzi, diretto da Caterina Provvisiero, si è svolta ieri sera una Cena di Gala con la collaborazione della Delegazione di Teramo della Fondazione Umberto Veronesi per raccogliere fondi destinati al finanziamento
di una borsa di ricerca scientifica da assegnare l’anno prossimo ad un giovane ricercatore abruzzese che risulterà vincitore del bando
internazionale che la Fondazione Veronesi emana ogni anno per sostenere i progetti di alto profilo scientifico negli ambiti della oncologia, cardiologia, neuroscienze e nutrigenomica.
La serata, alla quale hanno partecipato oltre duecento persone, ha avuto come filo conduttore lo slogan “Il cibo della giovinezza” per sottolineare le caratteristiche di un menù ricco di sapori e di colori, in sintonia con il presente periodo carnevalesco, e nello stesso tempo preparato con ingredienti rispettosi delle regole di una sana e corretta alimentazione.
Alla cena di finanziamento, che è stata allietata dalla gratuita partecipazione della Jeriatika Rock Band e dei suoi componenti Piero Bertazzi,
Piero Di Sabatino, Bruno Mincarelli, Fernando Marsilii, Mario Valente, hanno partecipato il liceo musicale Melchiorre Delfico e il liceo artistico Montauti di Teramo con la dirigente Loredana Di Giampaolo.
Nei sette anni di vita della delegazione di Teramo sono state finanziate altrettante borse di ricerca. Grazie alle somme raccolte, quest’anno l’abruzzese Ester Sara Di Filippo potrà continuare lo studio che ha lo scopo di contrastare la senescenza muscolare, chiamata sarcopenia, causata dall’invecchiamento, una forma invalidante che, oltre a provocare difficoltà di deambulazione, ha un notevole impatto socio-economico a causa di un continuo aumento della popolazione anziana – Anna Maria Ressa Camerino

Read Previous

Coronavirus, le dieci regole per la prevenzione

Read Next

Calcio D, S.N. Notaresco: e dire che se Daniele Cacia avesse detto sì…