Regione, Provincia di Teramo e Comune di Silvi fermano le fughe in avanti del cda del Parco marino del Cerrano

TERAMO – Con una nota congiunta del Presidente della Regione, Marco Marsilio, del rappresentante della Provincia di Teramo, Beta Costantini e del Sindaco di Silvi Andrea Scordella, il cda dell’Amp Torre del Cerrano è stato invitato “ad astenersi dal compiere atti di programmazione, ovvero assumere impegni, i cui effetti si protraggano oltre il corrente anno”. Ne danno notizia i Consiglieri regionali Toni Di Gianvittorio, Emiliano Di Matteo ed il Capogruppo della Lega Pietro Quaresimale, che hanno espresso vivo apprezzamento per l’azione sinergica da parte degli enti coinvolti.

“La nota si è resa necessaria per evitare fughe in avanti e precostituzione di situazioni a scapito dei nuovi organi di gestione che verranno nominati entro il prossimo settembre in rappresentanza di tutti i  soci dell’Ente (Regione, Provincia, Comuni di Pineto e Silvi); in questo senso saremo vigili ed attenti per garantire un corretto passaggio delle funzioni tra vecchio e nuovo cda.”- Dichiara Di Gianvittorio.

“La Lega punta molto sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile. In questo contesto riveste ruolo di primaria importanza l’Amp Torre del Cerrano di cui sono stato componente del cda fino al 2014 quando , primo in Europa, il Parco ottenne la certificazione della Carta per il Turismo sostenibile. Per questo vogliamo che, soprattutto in questa fase, si evitino pasticci e la gestione rimanga oculata ed attenta.” Prosegue Di Matteo.

“Auspichiamo in questa fase un maggiore coinvolgimento dei soci nella gestione dell’ente, in un’ottica di condivisione e compartecipazione. Le caratteristiche di Torre Cerrano si sposano perfettamente con il progetto dei “Parchi del Benessere” contenuti nella Finanziaria che abbiamo appena approvato. Ambiente, turismo e sviluppo sostenibile sono dunque i principi sui quali intendiamo orientare la nostra azione anche nel Cerrano, per la crescita complessiva della qualità della vita nella nostra Regione”. Conclude Quaresimale.

 

Read Previous

Consumi, acquisti record per lo spumante +13%

Read Next

Teramo, D’Alberto Bis: il toto-Assessori tra conferme, novità e (forse) sacrifici