TERAMO – Non sono mancati gli elogi alla squadra biancorossa per la netta e convincente vittoria di sabato scorso, ma la trasmissione di questa sera si è incentrata, per gran parte, sul fatto che si continui a dover giocare le gare casalinghe fuori dal territorio teramano, da veri “emigranti”, quasi in cerca di un’elemosina calcistica che nessuno, da queste parti, merita.

E allora via alla “rivendicazione” del Gaetano Bonolis o alla ventilata ristrutturazione dell’indimenticato “Comunale” e tutti si sono trovati d’accordo su un paio di aspetti: il primo è dato dalla grottesca situazione che si vive, nient’affatto digeribile e l’altro dall’assenza, nel merito, della politica, intesa come tutta, nessuna componente esclusa! Insomma, di NON E’ Supergol ha davvero poco, anche stavolta…

SEGUI LA TRASMISSIONE