Teramo, trasporto pubblico in zona rossa: da lunedì cambiano orari autobus. Le tabelle

TERAMO – Da lunedì prossimo, 23 novembre, cambiano nuovamente alcuni orari del Trasporto Pubblico Locale. La decisione scaturisce dopo aver constatato che molte delle corse ora attive vengono utilizzate pochissimo in questa fase di chiusura generalizzata. L’assessore alla Mobilità Maurizio Verna ha concertato i nuovi orari con i gestori delle stesse linee urbane, riducendo di fatto le frequenze soprattutto per le linee della cinta urbana e salvaguardando invece il più possibile quelle del collegamento con le frazioni. Di conseguenza, la linea 1 invece di percorrenze di 15 minuti passerà a 30 minuti e la linea 3, dalla mezzora ad ogni ora.

L’assessore Verna dichiara: “Con i gestori abbiamo rilevato che, dall’introduzione della zona rossa in particolare, molte corse sono praticamente vuote ed alcune servono un numero davvero esiguo di passeggeri. Abbiamo così deciso di modificare temporaneamente gli orari, per ragioni legate alla loro effettiva utilità, per conseguenti motivazioni di ordine ambientale ed anche per recuperare una parte dei 234.000 euro che il Comune spende ogni anno per integrare l’insufficiente finanziamento concesso dalla Regione al TPL della nostra città. In pratica, torniamo all’orario estivo, che prevede una riduzione del 20-25% delle corse. Appena ravvediamo la necessità di qualche apertura, torniamo alla situazione precedente”.

All’orario del trasporto pubblico si aggiunge una corsa in più sulla linea 3 con partenza piazza Garibaldi ore 13,20. Come già fatto tutte le volte che sono stati modificati gli orari del trasporto urbano nei mesi scorsi a seguito delle disposizioni normative intervenute, si invita chi ha segnalazioni da fare a comunicarlo alla mia mail istituzionale m.verna@comune.teramo.it

Orario estivo dal 23 novembre 2020

Read Previous

VIDEO | Mercato Coperto di Teramo, Filipponi: pronto entro 15 giorni. Ipotesi di sistemazione esterna delle attività

Read Next

Roseto, piantati 22 pini marini per la “Giornata nazionale dell’albero”