Breaking News :

C Silver, la Teramo a Spicchi corsara a Torre de’ Passeri (74-82)

TERAMO – Una seconda parte di gara, giocata con il piglio delle grandi, contribuisce al raggiungimento della prima vittoria esterna della Teramo a Spicchi. La TaSp batte Torre Spes 74-82 e conquista un successo importante sia per la classifica che per il morale: “La partita di Torre doveva fornirci delle risposte – commenta coach Stirpe -. Doveva dirci se dopo la gara persa a Termoli avremmo avuto una reazione. Se avremmo dimostrato la voglia di giocare e soffrire insieme. Se in attacco saremmo riusciti a essere più fluidi e a sfruttare tutto il nostro potenziale. Queste risposte sono arrivate in maniera chiara e autorevole. Siamo partiti poco brillanti, andando subito sotto e senza sfruttare situazioni a noi favorevoli. Abbiamo difeso duro provando a mettere pressione agli avversari ma Torre è stata brava a segnare tutti i tiri importanti, non permettendoci mai di andare avanti. Nel secondo tempo abbiamo aumentato la pressione difensiva, specie sui portatori di palla, sporcando le loro ricezioni e controllando ottimamente i tabelloni. Ferraro nel terzo quarto è stato fondamentale offensivamente permettendoci di ricucire lo strappo e nel quarto periodo siamo entrati definitivamente in ritmo, trovando conclusioni importanti con Petrucci e Wu. Canestri che ci hanno permesso di effettuare lo strappo decisivo”.

L’esperienza dei big è stata fondamentale per la conquista di un’altra grande V in classifica ma il contributo della panchina ha avuto un peso determinante nell’indirizzare la gara: “E’ stata la vittoria del gruppo – prosegue l’allenatore della TaSp -, perchè tutti hanno dato il loro contributo: Pira ha messo in campo tutta la sua energia e tutto il suo atletismo, Scarnecchia ha dovuto giocare più minuti per l’infortunio di Sacripante rispondendo bene alla pressione, Piccinini è stato protagonista di un paio di giocate determinanti su Comignani sia a rimbalzo che in difesa, De Marcellis è stato autore di una partita super, da veterano, delle ottime prove di Petrucci, Ferraro e Wu ho già detto. Questa deve essere la strada. Dobbiamo difendere duro, tutti assieme, e sfruttare pienamente il nostro potenziale offensivo, fidandoci gli uni degli altri. Ora dobbiamo dare continuità al nostro gioco e seguire la strada intrapresa, sfruttando l’entusiasmo e la fiducia che queste vittorie possono dare. Chiudo con un’importante considerazione sulla nostra condizione fisica. Nel quarto periodo siamo cresciuti, mostrando di avere ancora benzina. Questo aspetto è figlio del grande lavoro del Prof. Faragalli. Per noi, un valore aggiunto, fondamentale”.

Torre Spes: Di Flavio 16, Febo 7, Hussin 21, Comignani 15, Ciampaglia 7, Di Rocco 3, Pagliaroli 2, Stjepanovic 3, Cicchini ne, Cordesco ne, Orsini ne, Mariani ne. All. Alfredo Patricelli, Ass. All. Emiliano D’Ortenzio

Teramo a Spicchi: Scarnecchia 4, Pira 14, Wu 10, Ragonici ne, De Marcellis 4, Piccinini 8, Petrucci 25, Massotti, Sacripante, Lanzillotto ne, Roscioli ne, Ferraro 17. All. Simone Stirpe, Ass. all. Nastasia Di Carlo

Parziali: 17-17, 43-37, 62-59, 74-82

Read Previous

Streaming, Supergol: dalle ore 21:00 il Teramo di “tediniana memoria” ed il S.N. Notaresco dei miracoli

Read Next

“Bocciando si impara”: riparte la scuola bocce dedicata ai più piccoli