Teramo, cerca di uccidersi facendo esplodere la casa ma si ustiona e poi si accoltella

TERAMO – Ha tranciato il tubo del gas per far esplodere la casa, ma provoca un incendio e fortunatamente solo una piccola esplosione, rompendo una porta-finestra. Voleva uccidersi un 35enne ucraino che, oggi pomeriggio, in un appartamento al primo piano di uno stabile in via Irelli, ha cercato, fortunatamente invano, di far esplodere l’abitazione, rimanendo ustionato: non appagato ha poi provato a tagliarsi in varie parti del corpo con un coltello. E’ accaduto verso le 14:30. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, il 118, 113, la Polizia Scientifica e la Polizia Locale. L’uomo è ora ricoverato nell’Ospedale Mazzini di Teramo.
Gli agenti della Municipale avevano già ricevuto una segnalazione di un botto tremendo questa mattina attorno alle ore 12. Sul posto si era recata una pattuglia senza trovare nulla di strano. Si era subito pensato ad una fuga di gas. Gli Agenti nel controllare non avevano ricevuto riscontri, tanto da sembrare tutti disabitati gli appartamenti.

Read Previous

Atreju 2019, Marsilio incontra Conte nella festa di Fratelli d’Italia

Read Next

Calcio C, il Teramo si veste da Babbo Natale ed omaggia il modestissimo Rende (1-1)