VIDEO | Teramo Calcio, presentato il DS Musa ma a tener banco è Iachini

TERAMO – Nella giornata del neo DS del Teramo Calcio, Carlo Musa, ex Savoia ed Avellino, viene formalizzato il nome dell’allenatore che sarà Federico Guidi, qualora la Casertana verrà esclusa (come purtroppo appare probabile – ndr) dal campionato.

Nell’incontro odierno è stata definitivamente archiviata l’esperienza con Andrea Iaconi… “era in scadenza di contratto ma comunque non aveva più gli stimoli giusti per proseguire” ha dichiarato il presidente che su Sandro Federico ha aggiunto: “le sue esigenze temporali non hanno avuto rispondenza con le nostre“.

Si volta pagina, quindi, rispetto al passato, radicalmente, almeno a livello dirigenziale. L’assetto societario? Resta aperto, ma non si sa, eventualmente, a chi.

Mercato 1 (in uscita): Santoro è possibile partente per Brescia (ci sono stati contatti diretti con Cellino), Cianci per Palermo (…anche se – da detto il presidente – potrebbe essere il fulcro del nostro attacco…) mentre per Diakite si è avuta l’impressione che la volontà di cederlo sia relativa e che, al contrario, un’altra stagione in Lega Pro non possa che aiutarlo a crescere ulteriormente. Piacentini? Forse è il meno “partente” dei quattro.

Mercato 2 (in entrata): non è trapelato nulla. Si è invece saputo che Lewandowski non rientra nei programmi e che l’unico per il quale è stato fatto un tentativo è Ilari, ma infruttuoso: aveva già chiuso per un biennale con il Cesena contro il solo anno proposto dal Teramo.

Lunedì pomeriggio si raduneranno i biancorossi, senza il primo allenatore, che dovrebbe raggiungerli il prossimo 28 luglio (mercoledì). Non per fare i “gufi”, ma se la Casertana ce la facesse bisognerebbe trovare il sostituto, prima di iniziare.

SEGUI LA CONFERENZA STAMPA INTEGRALE

 

Read Previous

Calcio, nessun futuro nel Teramo per Gianpaolo Calvarese

Read Next

FOTO | Il concerto di Peppe Barra inaugura il Festival “Approdo” questa sera a Giulianova alta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: