Bucciarelli: “Non disperdiamo i finanziamenti disposti dalla Regione a favore della città di Teramo”

Riceviamo e pubblichiamo una nota dal Coordinamento dei Comitati di Quartiere e Frazioni:

Da ricerche effettuate lo scrivente Coordinamento ha acquisito alcuni elementi significativi sui finanziamenti europei e nazionali, disposti dalla Giunta Regionale D’Alfonso nei suoi 1500 giorni di governo, a favore della città di Teramo. Sinteticamente i dati si possono così riepilogare:
Settore scuola………………………………………………€ 30.157.424
“ chiese……………………………………………….” 3.770.000
“ viabilità……………………………………………” 100.167.335
“ difesa del suolo…………………………………” 2.219.582
“ Masterplan……………………………………… “ 146.370.000
“ ERP……………………………………………….. “ 44.464.162
“ Altri edifici pubblici………………………… “ 27.456.913
“ Beni culturali…………………………………. “ 2.164.494
“ Ambiente………………………………………. “ 6.400.000
“ Manifestazioni culturali………………….. “ 133.936
“ Banda larga…………………………………… “ 1.336.697
“ Altro ……………………………………………. “ 1.332.994
Totale € 365.972.937
Dal loro esame alcune riflessioni e domande sorgono spontanee:
siccome per ogni finanziamento deve essere obbligatoriamente indicato sia il responsabile del procedimento (Rup) che i tempi per una sua definizione (cronoprogramma), gli Enti pubblici assegnatari dei finanziamenti stanno verificando lo stato di attuazione di ogni singolo provvedimento;
dagli atti risulta che mediamente sono trascorsi quasi due anni dalla data di assegnazione delle risorse. In considerazione che vi è un termine entro il quale occorre procedere ad una loro definizione amministrativa (gara di appalto), si è nelle condizioni di adempiere ai previsti obblighi procedurali al fine di evitare l’annullamento dei finanziamenti;
è evidente che la città di Teramo, per lo stallo economico perdurante, anche a causa degli eventi negativi intervenuti negli ultimi anni, ha soprattutto bisogno di risorse derivanti da investimenti pubblici produttivi sia nazionali che europei. Non disperdere un “tesoro” così significativo per la citta deve essere il principale compito di un’Amministrazione pubblica attenta ed oculata.
Per tutte queste ragioni, il Coordinamento si è sentito in obbligo di dare pubblicità ai dati suesposti per un esame particolare dei finanziamenti ricevuti ed anche al fine di stimolare la nuova giunta regionale abruzzese nel porre al primo posto della sua agenda politica il rilancio del territorio teramano, così duramente colpito dagli eventi sismici.

Teramo l1 15/05/2019 F.to Il Presidente
Bucciarelli Domenico

Read Previous

Elezioni Corropoli, Il candidato sindaco Mario Anastasi chiede un confronto pubblico con gli sfidanti

Read Next

Ginnastica Teramo Libertas. Splendida prestazione di Mucci ai Campionati Italiani Gold