ATRI. Concerti, mercatini, mostre, spettacoli teatrali, antichi riti e appuntamenti con la tradizione, questo, in sintesi, il ricco programma proposto ad Atri per il periodo natalizio. Un cartellone che prenderà il via la notte tra il 7 e l’8 dicembre per il tradizionale rito: La Notte dei Faugni i cui dettagli saranno resi noti nei prossimi giorni. Tra gli altri appuntamenti il Teatro Comunale ospiterà la 21esima edizione dei Suoni Mediterranei: l’8 dicembre alle 21,15 con il concerto di Joyce Yuille e il giorno successivo, alla stessa ora, con i Jazz’About Quintet. Il 23 dicembre alle 18 ci sarà l’avvio della Stagione Sinfonica con un concerto dal titolo “Christmas songs” dedicato alle più belle e celebri musiche natalizie eseguite dall’OSA e il Contemporary Vocal Ensemble del Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara diretti dal M° Angelo Valori. Il 24 dicembre è in programma, alle 23, in Piazza Duomo la Rievocazione della Natività. Il 25 dicembre, alle 18,30, nel Teatro Comunale ci sarà il tradizionale concerto Gospel con il gruppo americano “Tony Washington Gospel Singer”. Il 29 dicembre alle 17,30 nel Teatro Comunale ci sarà il Concerto Marce e Musiche originali per Banda di Antonio Di Jorio eseguite dal Concerto Bandistico “V. e B. Celli” di Casoli di Atri. Il 3 gennaio ci sarà il tradizionale concerto di Capodanno, alle 21 nel Teatro Comunale, con l’Orchestra Sinfonica Duchi D’Acquaviva. Il 5 gennaio, alle 17, partirà la stagione teatrale per ragazzi con lo spettacolo Doralinda a cura de I Guardiani dell’Oca. Il cartellone si concluderà con l’attesa discesa delle befane dalla torre campanaria del Palazzo Ducale il 6 gennaio con la consegna di calze piene di dolci sorprese per i bambini presenti.

Un programma caratterizzato da oltre 25 appuntamenti con la musica, tra concerti, orchestre e corali che proporranno spettacoli in varie location della città, numerosi gli espositori presenti nei mercatini allestiti nelle Scuderie di Palazzo Acquaviva, appuntamenti con l’arte e la letteratura con la presentazione di vari libri, tra questi L’Arminuta Premio Campiello 2017 della scrittrice Donatella Di Pietrantonio ad Atri l’11 dicembre alle 9 nel Teatro Comunale con i ragazzi dell’IIS Zoli. Ma anche la Casa di Babbo Natale allestita nell’Auditorium Sant’Agostino, oltre ovviamente ai tanti appuntamenti religiosi.

Anche quest’anno, grazie alla collaborazione preziosa delle tante associazioni operanti sul territorio – spiega l’Assessore alla Cultura e al Turismo, Domenico Felicione, – abbiamo dato vita a un cartellone ricco di tantissimi appuntamenti che ogni giorno, per un mese, animeranno la città ducale. Tradizione e modernità insieme, numerose iniziative per bambini e ragazzi e ovviamente anche per adulti. Anche quest’anno il rito dei Faugni apre il nostro programma caratterizzato da concerti, mostre, mercatini e rappresentazioni teatrali e molte iniziative che ci accompagneranno al nuovo anno. Il cartellone si concluderà con la tradizionale discesa delle Befane dalla torre campanaria del Palazzo Ducale e verranno distribuiti doni a tutti i bambini presenti. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione di questo cartellone, i quali hanno dimostrato amore e attaccamento per la città di Atri, un sentito ringraziamento anche alla Fondazione Tercas per il prezioso supporto”.