Arrestato in Albania dai carabinieri di Venezia un latitante italiano di 47 anni, che deve scontare 11 anni di carcere. 
Pasquale Scalise era colpito da mandato di cattura internazionale, emesso dalla magistratura di Ascoli Piceno per una condanna a 6 anni e 6 mesi per numerose truffe e ricettazioni commesse in tutta Italia e in particolare al nord, ai danni di aziende e privati anche attraverso l’utilizzo di sistemi informatici.Al rientro in Italia, a Scalise dovrà notificato un altro analogo provvedimento emesso dalla Corte d’Appello de L’Aquila per una condanna di anni 5 di reclusione, per la bancarotta fraudolenta di due società a lui intestate, la Punto Si e la Edil 4, con sede a Martinsicuro, provocandone il fallimento negli anni  90.