Breaking News :

Montorio e la Giunta al buio

MONTORIO – I consiglieri di minoranza Marco Citerei e Gabriella Zuccarini di “Montorio che Vive”, Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini di “Montorio Avanti Insieme”, e Alessia Nori e Mario Colangeli del “Gruppo Misto” analizzano la situazione di continuo stallo politico dell’amministrazione Facciolini. In questo un anno e mezzo di amministrazione, dove è accaduto di tutto, come la convocazione del consiglio comunale da parte del prefetto, il rinvio del bilancio per errori politici grossolani, la mancata approvazione di progetti strategici, vedasi Mote, è chiaro dunque che agli attuali amministratori interessa solo il potere e la poltrona. Difatti la minoranza, nei numeri, ha già superato la maggioranza, con la formazione in itinere del gruppo misto. A due settimane dall’ ultimo consiglio comunale, il sindaco ancora non riesce ad assegnare le deleghe.
Questo evidenzia che ciò che avevano richiesto i consiglieri Nibid e Valleriani, ossia una svolta programmatica e l’assegnazione delle deleghe, non è accaduto, infatti è ancora tutto fermo da un punto di vista tematico, e cristallizzato da un punto di vista politico.
Ci chiediamo come mail il sindaco se ha in mente di rifare la squadra e ha le deleghe in mano, non le assegna? Forse perché ha un problema sulle competenze?
Come mai, dunque, manca la fiducia verso i tre dissidenti rientrati in maggioranza?
Come mai i tre accettano questa situazione?
Come mai vagano tra gli uffici comunali senza alcun titolo?
E’ lampante l’esempio di Rastelli che anche se ha perduto l’assessorato, ha mantenuto le deleghe, che sono ciò che davvero permette di prendere decisioni ed agire. Rastelli è palese essere un uomo di fiducia del sindaco, altrettanto chiaro è che per la Nibid, Valleriani e Di Marcantonio non godono della stessa stima.
Altrettanto evidente è che a questi ultimi interessa solo il potere e le poltrone.
Sorgono altri quesiti: come si pone l’amministrazione in merito all’assenza di due funzionari, Marcello Ferreo ed Ennio Cingoli, che occupano un ruolo di rilievo in uffici strategici per il nostro comune?
Quali sono i tempi di attesa per risolvere questa situazione di stallo perenne?
Infine i consiglieri comunali stanno pensando di organizzare il primo flash-mob per fine anno a Montorio denominato “l’anguilla montoriese”, al fine di richiamare in piazza centinaia di montoriesi, pacificamente, per porgere un argine al clima pesante che l’amministrazione Facciolini ha instaurato nel nostro paese

Read Previous

Poliziamoderna, celebrato il 70° anniversario dell’unica rivista ufficiale della Polizia di Stato

Read Next

AGGIORNAMENTO // Acqua non potabile Canzano e Castelnuovo, Ruzzo reti ancora al lavoro per disinfezione condotte: slitta ripristino