VIDEO | Rete ospedaliera, D’Alberto: “bozza incompleta e ci penalizza”. E a Cipolletti: “confonde rete ospedaliera e rete territoriale”

TERAMO – “La bozza di rete ospedaliera presentata dalla Regione è incompleta, non ci sono certezze in termini economico-finanziari e sulla sua fattibilità da parte del Ministero”. Così il Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto a margine dell’audizione di ieri, anche in veste di Presidente del Comitato dei Sindaci, in V^ Commissione Consiliare della Regione Abruzzo – Salute, Sicurezza sociale, Cultura, Formazione e Lavoro. “Era una riunione importante per are il punto sul documento – ha continuato D’Alberto – perché dobbiamo dare un futuro alla sanità del nostro territorio provinciale e non si può discutere di rete ospedaliera se, contestualmente, non si presenta un’organica proposta che contempli il piano della sanità territoriale”. E questa bozza, secondo il Sindaco di Teramo, “non è equilibrata e ci penalizza. Noi pretendiamo che ci venga riconosciuto il II livello e che non si parli più di Abruzzo a due velocità”.

E relativamente alle articolate questioni sollevate dal Consigliere regionale Marco Cipolletti, presente ieri in Commissione, “confonde rete ospedaliera e rete territoriale – risponde D’Alberto – e invece noi dobbiamo costruire una proposta relativa al nostro territorio sulla proposta di rete ospedaliera”. Discorso ribadito anche relativamente alla collocazione dell’ospedale di Teramo, “no allo spostamento del ‘Mazzini’ da un luogo all’altro ma che si ragioni su una proposta che rivisiti l’assetto della sanità territoriale con Teramo capoluogo al centro e col potenziamento dei presidi sanitari”, ha concluso il Sindaco.

 

ASCOLTA GIANGUIDO D’ALBERTO

Read Previous

Regionali, M5S: premature affermazioni Fina su alleanza con PD

Read Next

Sostegno alle aziende marittime, Febbo: abolito un balzello anacronistico

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: