SILVI, BRUCIA ALTRA ABITAZIONE NELLO STABILE DI SANTO STEFANO A CAUSA DI UN CORTO CIRCUITO DI UNA CIABATTA. NESSUN DOLO

SILVI –  Incendio scatenato per cause naturali. Ancora un volta. Nello stesso stabile. Si tratta di un’altra abitazione (appartamento di sotto) sempre all’interno di uno stabile di Santo Stefano dove era avvenuto il precedente rogo, e causato da un corto circuito di una ciabatta multipla appoggiata su un cuscino.
Questa mattina sono intervenuti i vigili del fuoco di Roseto degli Abruzzi, polizia ed agenti municipali di Silvi, oltre ad una ambulanza del 118 di Atri e ad una squadra della protezione civile di Silvi. All’interno un’anziana di 84 annni con il figlio disabile, messi in salvo e trasferiti al San Liberatore di Atri.
Iniziamente si erano sparsi rumors su una sospetta origine dolosa dell’incendio, ma la Polizia non ha avviato alcuna indagine, dato che e’ stato accertato l’origine natuale del rogo.

 

Read Previous

EMERGENZA ABITATIVA E SFRATTI: LO SPORTELLO SOCIALE INCONTRERÀ IL SINDACO E L’ATER

Read Next

SANT’OMERO, DOMENICA 28 OTTOBRE TORNA LA “CAMMINATA TRA GLI OLIVI”