Giulianova, accordo tra Oasi e Camping “Don Antonio” per sensibilizzare i turisti all’ecosostenibilità

ASCOLI PICENO – Gli esiti della pandemia Covid-19 sul turismo saranno evidenti, durante l’estate 2020. Secondo l’Enit, i turisti stranieri dovrebbero diminuire del 49% per tornare ai livelli pre-Covid solo nel 2023. Sebbene questa percentuale non corrisponda ad una pari diminuzione dei turisti italiani sarà importante ‘fare squadra’ per permettere al comparto di poter ripartire il prima possibile.

In questo senso, è più che mai strategica la partnership tra l’Oasi di Giulianova ed il Camping Village ‘Don Antonio’, che da luglio collaboreranno per dare un valore aggiunto ai turisti della struttura ricettiva giuliese.

“Riteniamo – ha dichiarato il Vicepresidente del Gruppo Gabrielli, Barbara Gabrielli – che qualsiasi iniziativa debba partire da un messaggio. In questo caso, le attività in partnership con il Camping ‘Don Antonio’ avranno una forte connotazione legata alla ecosostenibilità”. Tra le numerose iniziative in programma, infatti, sono previsti anche degli eco-lunch che coinvolgeranno in modo particolare i più piccoli, in cui verranno utilizzati solo materiali riciclabili ed ecosostenibili, che andranno ad aggiungersi al materiale distribuito per sensibilizzare, soprattutto le nuove generazioni, sui temi ambientali.

 

 

 

Read Previous

Teramo, l’isola pedonale in centro storico scontenta i commercianti: vantaggio solo per ristoranti e bar

Read Next

FOTO | Successo per l’escursione “In Bici” dal Borsacchio al Cerrano. In agosto si replica in notturna alla Fontana D’Accolle