TERAMO – Come si prepara un play-off? Con il giusto mix tra la migliore preparazione fisico-atletica possibile, la giusta serenità interna e, possibilmente, in un clima di euforia esterna. Ci sono tutti gli ingredienti? No.

a) Il lavoro di Di Mascio e del suo staff, per nostre probabili incompetenze, non possiamo giudicarlo: fossimo però stati tutti allenatori di calcio, non avrebbe avuto comunque valenza, perché agli allenamenti nessuno può assistere;

b) non è dato sapere se, nello spogliatoio, le questioni Di Matteo-Tomei, diverse tra loro, abbiamo un’incidenza sullo stato psicologico della rosa. Fermo restando che con Di Matteo, non certamente sereno, si andrà a discutere, è facile ipotizzare che Tomei non stia meglio del compagno (anzi), avendo il contratto in scadenza Martedì 30 giugno. Perdurando il silenzio stampa da guinness dei primati, l’ufficio comunicazione del club, con le tre pillole (al momento) di questa settimana, del 15 giugno (La settimana comincia con i tamponi-bis ed i primi test sierologici), del giorno successivo (Tutti negativi ai test, iniziati gli allenamenti collettivi) e del 18 giugno (Prima doppia seduta collettiva dalla ripartenza), null’altro ha comunicato (mai vedrete in questo sito interviste audiovisive autoprodotte);

c) clima di euforia esterna? Riportiamo un post pubblico, corretto e pulito, di un tifoso biancorosso moderato: potrebbe avere un sapore diverso rispetto alle nostre considerazioni, che sono arcinote.